X-Men

X è per “ X-Men, ” Il nuovo adattamento cinematografico di Bryan Singer della serie di fumetti di Stan Lee. Y è per “ come, perché queste versioni dello schermo delle fantasie di supereroi grafici non funzionano quasi mai?” Z è per il “ Zzzzzz ” presto per essere ascoltato in tutto il mondo da quelli con poco o nessun investimento precedente nel seriale di stampa di lunga data. I fan dedicati reagiscono allo stesso modo? Sintonizzati la prossima settimana — Dopo un’apertura Gonzo senza dubbio B.O. Weekend — Per vedere se questa incarnazione a schermo grande è in procinto di un lungo volo o sperimenterà il burnout post-lancio veloce.

Con no “ Star Wars ” Behemoth in The Way, e poca altra concorrenza diretta all’orizzonte (o a sinistra) per trasfiggere i ragazzi di 14 anni di tutte le età, questa produzione stimata da 75 milioni di dollari ha un intero demografico più o meno per sé. Ma questa avventura curiosamente tiepida probabilmente dividerà gli AUD tra quelli grati solo per vedere i loro eroi di culto tradotti fedelmente (sotto i 25 anni), e altri (chiunque sia più grande) per i quali un concetto eccessivamente complicato è reso così-cosa? mediante esecuzione deludente. È probabile che i numeri si distorcano giovani e più giovani a lungo termine, con entusiasmo giovanile che determina quanto tempo sarà la corsa.

“ X-Men ” non è certamente nessuna campeggio a la “ Battlefield Earth, ” l’attore di fantascienza che farà sembrare decente tutti gli altri al confronto per un bel po ‘di tempo. In effetti, il Main Plus di Pic Pic può essere definito solo in una sorta di complimento rovesciato: raramente è ridicolo o ridicolo o ridicolo. Eppure il cantante Helmer Shot Tone Shot Shoot per qui fa un po ‘di bene, dato che la storia, i set e il design della produzione non si calcidano mai in un margine avvincente, eccitante o elegante o elegante.

“ X-Men ” Gioca come un così mezzo capitolo di una serie epica piuttosto che un calcio d’inizio. Premessa e personaggi sono introdutti in introduzione. Bad Faceoff, che fa avanzare la storia così poco che le due ore precedenti sono rese quasi irrilevanti.

La prima bobina minacciosamente stupida/dour inizia con la computer grafica del credit di apertura che illustra l’idea di voiceover che una volta ogni tanto specie ’ Evolution accelera — L’unica spiegazione significativa che otteriamo la nuova minoranza sull’umanità ’ s Mutant ” popolazione nel “ futuro non troppo lontano.” Dopo questo fantasioso ey, c’è un taglio direttamente nella Polonia del 1944, dove gli ebrei vengono allevati in un campo di concentramento nazista. Strappato dai suoi genitori, che sono affascinati verso un edificio con un fumoso, giovane magneto (Brett Morris) usa poteri magnetici per distruggere il cancello che li separa.

The Seg ’ s Bad Taste (“ schindler list ” + “ Carrie ” = non una buona idea) preside il più grande problema complessivo di Pic ’ s: IT: IT Presenta incidenti inverosimili con una serietà non calzata da sufficienti accumulo, contesto o investimento emotivo.

Saltiamo quindi all’attuale Mississippi, dove la adolescente del liceo Marie (Anna Paquin) acconsente con una sessione di trucco con la sua B.F.; Ma il suo tocco ha un effetto pericoloso, anche se involontario, su di lui. Nel frattempo, u.S. Sen. Kelly (Bruce Davison) sta vendendo le fiamme dell’isteria pubblica, chiedendo che tutti gli umani mutanti vengano smascherati, incarcerati e spogliati dei loro diritti come cittadini fino a quando i loro poteri non possano essere analizzati e controllati.

Ora chiamato Rogue e vestito come un cappuccio rosso glum rosso, Marie è diventata una fuga — Come molti bambini mutanti disadattati. Incontra Hirsute Logan, alias Wolverine (Hugh Jackman), la cui straordinaria forza (dalla muscolatura intarsiata) paga le bollette in Saloon scommesse combattimenti. Il duo subisce un incidente stradale e viene lanciato da cattivi mutanti, anche se salvato nel nick da Good ‘ UNS.

Si svegliano nella tana del capo buon mutante Xavier (Patrick Stewart), la cui scuola palaziale per i giovani dotati si trova in cima a un quartier generale del mutante sotterraneo. L’obiettivo di Xavier sta sviluppando le competenze speciali di ogni mutante mentre ingegnerono un’integrazione pacifica con la società mainstream. I nuovi arrivi sono sollevati nel scoprire che dopo tutto non sono così soliti, date introduzione a compagni mutanti come il jeans telepatico/telecinetico (Famke Janssen), il suo Ocular-Overchieving B.F., Ciclope (James Marsden) e il clima-controllore autoesplicativo Storm (Halle Berry in una parrucca di platino).

Il più grande problema di Xavier è il più grande problema di lunga data, Magneto (Ian McKellen), che anticipa un mutanti globali vs. War normali, e in effetti sembra affrettare quella prospettiva insieme a un’agenda non così nascosta. I compagni malvagi di Magneto ’ sono costituiti dal predatore animalistico Sabretooth (wrestler Tyler Mane), rospo con una lingua agile (Ray Park, “ Phantom Menace ’ S ” Death Maul) e Mystique mutevole sinuoso (supermodel Romjn -Stamos).

Quando Rogue, catturato dopo uno sforzo in fuga sconsiderato, si tiene nella camera della torcia della Statua della Liberty — dando “ The Patriot ” una corsa per i suoi soldi nel dipartimento per sventola di bandiera pesante — Il suo destino è determinato in una battaglia climatica mentre i diplomatici internazionali si riuniscono per un vertice mondiale sull’isola di Ellis.

Quando Marvel Comics Mastermind Lee (co-creatore di Spider-Man, The Fantastic Four, Incredible Hulk, ecc.) cotto per la prima volta il “ X-Men ” serie nel 1963, i suoi mutanti vs. Il conflitto normali è stato un commento provocante e di solito serio su lotte simultanee per i diritti civili. Il messaggio anti-bias sembra meno nuovo, anche se non meno rilevante, ora, e con una visione relativamente poca nella società mainstream qui (questo “ Near Future ” sembra praticamente simile a ora), l’atmosfera prevista di Paranoia e il pregiudizio non si imbatte in vividamente.

A differenza, diciamo, Tim Burton ’ S “ Batman ” Film (o esercizi così affini come “ Dark City, ” “ The Crow ” e “ The Matrix ”), “ X-Men &#8221 ; Manca la coesione della regia e del design visivo e un singolare centro emotivo infestato per rendere il suo tenore meditabondo più di un semplice atteggiamento alla moda.

Gran parte di questo è dovuto al concetto di X-Men stesso: poiché non vi è alcun chiaro rima, ragione o limitazione ai mutanti ’ Regali completamente-mappa, sembrano molto meno una minoranza oppressa di un miscuglio di concetti di fumetti. Come Wolverine, Aussie Thesp Jackman (un sostituto dell’ultimo minuto per Dogray Scott quando quest’ultimo è stato detenuto su “ M: I-2 ”) ottiene abbastanza tempo sullo schermo per creare un personaggio ammirevolmente cinico e malinconico. Ma Paquin ha poco da fare tranne un piagnucolone, mentre gli altri X ’ S (in particolare Berry e Marsden) sono evidenziati così poco che i loro poteri individuali si registrano a malapena.

Stewart e McKellen esercitano la loro dizione perfetta addestrata da RSC, ma poco altro; La fusione di queste nemi di routine avrebbe potuto essere commutata senza alcun guadagno o perdita riconoscibile. Visivamente, la figura più sorprendente è Romijn-Stamos ’ Mystique blu slinky, una volpe memorabilmente sexy e letale. Facendo una brutta imitazione di Clinton, Davison livens le sue poche scene come senatore bellicoso.

Sebbene frenetico e ragionevolmente divertente, Pic non esalta mai o trova uno stile distintivo nelle successive seg d’azione, che vanno da inseguimenti stradali diretti alle stravaganze F/X (la maggior parte dell’arresto è un po ‘in cui Magneto trasforma una legione della polizia ’ s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s; s armi contro di esso). Gli effetti su larga scala o piccoli sono ben gestiti, ma la loro trapunta folle tecnologica (morphing, animazione, modelli, ecc.) sottolinea la mancanza complessiva di focus stilistica. Il passo falso più sgomento è la conclusione così che fornisce una risoluzione zero o una suspense persistente.

Newton Thomas Sigel Widescreen Lensing, John Myhre Design di produzione e tutti gli altri aspetti di progettazione/tecnologia sono lucidamente di alto livello, se non memorabile; Il punteggio da parete a parete di Michael Kamen è di routine. La direzione lucida ma impersonale rappresenta un altro fallimento deludente (dopo “ Apt Piclance ”) di Singer per costruire lo slancio del prestigio della sua caratteristica del secondo anno, “ i soliti sospetti.”

Per il record, Priore “ X-Men ” Gli sforzi sullo schermo sono stati tutti nel regno dell’animazione televisiva, con un pilota rotto del 1989 e una serie di successo del 1992-98 anche superiori a Lee (che appare qui in un cameo come un venditore di canori hot dog).

Lascia un commento