WGA Horizon nuvoloso

La Writers Guild of America West sta avvertendo i membri di iniziare a risparmiare denaro per cavalcare un possibile sciopero il prossimo anno.

“ ora non è il momento di acquistare l’auto più grande o più bella che puoi permetterti, ” ha affermato Michael Mahern, segretario-tesoriere, nel primo numero di Wgaw ’ S “ Avviso di negoziati del 2001.” “ Se hai un lavoro di scrittura dello staff TV, inizia a mettere via i soldi ora. Se fai un affare di funzionalità, banca ogni centesimo che puoi.”

La newsletter, inviata di recente agli 8.600 membri del WGAW, arriva dopo il lancio dell’Org ’ s “ IT è tempo ” campagna per prepararsi alla contrattazione controversa e una possibile interruzione del lavoro.

L’Unione ha sottolineato la necessità di migliorare i residui in via cavo di base, TV estranea, fatti per pay, video e Internet; per far avanzare i diritti creativi, inclusa l’abolizione del possesso o “ Vanity ” credito sui film; e per cercare tariffe residue di rete da Fox, UPN e WB.

Voci di sciopero

Mahern, in uno dei sei articoli mensili della newsletter, ha affermato che il mulino delle voci ha già messo in grado di essere probabile che maggio 2001 — La data di scadenza per il contratto corrente con l’ASSN. di film & Produttori televisivi — porterà i primi scrittori di Hollywood ’ sciopero dall’interruzione del lavoro di 22 settimane nel 1988.

Un’indicazione di come saranno i negoziati difficili, ha osservato, è già emersa dall’insistenza del management che non è necessario pagare alcun residuo di scrittore per film e programmi TV distribuiti su Internet.

“ inutile dire che la gilda ha una visione molto diversa, ” Mahern ha scritto.

Ha anche sottolineato che gli scioperi e le minacce di scioperi hanno portato a benefici tra cui un fondo sanitario annuale da $ 50 milioni, un $ 1.4 miliardi di fondi pensione e quasi $ 200 milioni in residui annuali.

“ ma la nostra capacità di espandere e difendere tali benefici dipende dalla nostra volontà di fare uno sciopero prolungato quando necessario, ” Mahern ha detto.

Leadership che spera

In una lettera di accompagnamento, il presidente di Wgaw John Wells ha affermato che la leadership spera che non ci sarà uno sciopero.

“ ma se vogliamo avere uno sciopero, abbiamo bisogno della tua partecipazione completa e informata in qualsiasi azione che scegliamo collettivamente di intraprendere, ” Ha aggiunto.

Wells, nella sua campagna elettorale dell’anno scorso, ha individuato l’abolizione del credito Vanity (come “ un film di Rob Reiner ”) come l’organizzazione della questione chiave dell’organizzazione.

Nella newsletter, il Wgaw ha anche affermato che cercherà diritti creativi, ” come consentire agli scrittori di essere sul set durante la produzione, letture del cast, quotidiani e anteprime.

“ a differenza degli altri artisti creativi del progetto come il costume o il truccatore che riescono a vedere se i loro disegni sono appropriati per i personaggi, lo scrittore è spesso lasciato a chiedersi se le sue parole sono appropriate per l’attore assunto per la parte, ” disse la gilda.

DGA resiste

La Directors Guild of America è stata fermamente contraria a qualsiasi cambiamento nel credito di vanità e recentemente ha invitato l’Unione degli scrittori a far cadere il “ Creative Rights ” proposte. La newsletter non menziona il DGA.

Wells ha anche rivelato che il WGAW ha affermato di essere ancora in attesa di dati del settore sui ricavi e sui profitti al fine di iniziare a negoziare formule residue riviste nell’ambito dell’accordo del 1998. Quel patto prevedeva che quelle formule fossero contratta da prima della scadenza dell’attuale contratto.

La newsletter ha anche segnalato diverse aree di crescita dei ricavi che saranno un obiettivo chiave nei negoziati.

Il Wgaw ha sostenuto che la ristrutturazione dell’industria dell’intrattenimento negli ultimi due decenni ha ampliato i ricavi attraverso l’integrazione verticale, il cavo di base, la commercializzazione TV estera, la commercializzazione, Homevideo/DVD, i prezzi degli annunci televisivi e l’emergenza di Internet e tecnologia digitale.

“ Tutte queste tendenze hanno portato alla crescita e all’espansione nel settore, ” l’org ha notato. “ Tutte queste tendenze sono alla base dell’agenda negoziale che sta emergendo dalla comunità creativa di Hollywood.”

Il sindacato ha osservato che l’occupazione di scrittori tra le prime cinque società è passata dal 18% nel 1984 al 52% nel 1999; L’occupazione da parte di tutti i principali studi e reti è salito dal 46% nel 1984 al 71% dell’anno scorso. Ha anche riferito che i ricavi della rete via cavo sono aumentati da $ 704 milioni nel 1980 a $ 14.5 miliardi di quest’anno, mentre il numero di case cassette è passato da 15.2 milioni nel 1980 a 68.8 milioni attualmente.

The Writers ’ Il contratto è negoziato congiuntamente con la Writers Guild of America East con sede a Gotham.

Lascia un commento