Una lobbying combattimento per gli affari dei monkee

The Monkees ’ Mickey Dolenz ha incontrato i membri del Congresso — e poi persino eseguito “ I ’ m A Believer ” con alcuni dei legislatori più inclinati musicalmente — Come ultimo artista di pressione per la legge sui diritti delle prestazioni.

Questo è il disegno di legge sostenuto da artisti e etichette discografiche che richiederebbero che le stazioni radio della trasmissione pagano gli artisti quando la loro musica viene suonata in onda.

Durante una pausa dopo l’incontro con il presidente della Camera Nancy Pelosi, il capo dello staff, Dolenz ha riassunto il suo messaggio: “ questa è la mia vita, questa è la mia arte e si dovrebbe essere compensato per questo. In un certo senso, la mia voce è la mia arte. È il mio copyright.”

La maggior parte delle persone, ha detto Dolenz, è sorpresa di scoprire che i musicisti non sono compensati quando la loro musica viene suonata nelle stazioni radio e persino lo ha trovato “ Odd ” quando “ The Monkees ” era in onda che ha ricevuto residui per la sua recitazione ma non quando la musica è stata suonata nelle stazioni radio.

Ma “ non hai prestato attenzione a questo perché non avevi scelta, ” Egli ha detto.

Solo quando si trasferì in Inghilterra a metà degli anni ’70 e ricevette un risarcimento a causa delle leggi lì, si rese conto che c’era una disparità.

Lo spettacolo di un cantante che fa un concerto di Capitol, in questo caso Dolenz con Rep. Joe Crowley (D-N.Y.) alla chitarra, rappresentante. Ted Deutch (D-FLA.) su tastiera e rappresentante. Tom Rooney (R-FLA.) alla batteria, non è più così insolito, dato il flusso di musicisti che sono venuti a fare pressioni per il conto. (Un recente interprete era Peter Yarrow di Peter, Paul e Mary). I lobbisti delle celebrità non sono esattamente nella top 40, ma questo potrebbe essere il punto: le loro canzoni vengono ancora suonate alla radio. Il numero totale di “ spins ” Per i Monkees nel 2009 era 28.455, secondo Mediabase.

Dolenz ha attirato abbastanza attenzione per innescare una risposta della Free Radio Alliance, la coalizione di stazioni radio che si oppone alla legge sui diritti delle prestazioni.

Il suo portavoce Peggy Binzel ha detto: “ L’ironia è che ci sono poche band nella storia che hanno beneficiato tanto di Airplay di trasmissione come ‘ The Monkees, ’ che generano ancora entrate attraverso un valore promozionale senza pari dei vecchietti Airplay sulla radio gratuita e locale.”

Lascia un commento