UIP BLASTS PINHEIRO

United Intl. Immagini, il braccio di distribuzione estero di Paramount, Universal e MGM/UA, ha reagito furiosamente alla chiamata del Commissario audiovisivo europeo Joao de Deus Pinheiro per la rottura della joint venture (Varietà quotidiana, Febbraio. 23).

UIP afferma che i commenti di Pinheiro erano basati su un grave malinteso della posizione UIP nel mercato europeo e contenevano diverse imprecisioni importanti.

Secondo quanto riferito, Pinheiro ha affermato che UIP ha una quota dell’80% del mercato teatrale europeo. Secondo UIP, la figura reale negli ultimi quattro anni varia tra il 15% e il 20%.

“ queste osservazioni tradiscono un’ignoranza spaventosa sia del mercato che della situazione specifica di UIP, ” ha detto Brian Reilly, vicepresidente senior e consulente generale di UIP e consulente generale.

“ Questo intervento di Pinheiro è praticamente senza precedenti nella storia della Commissione europea e suggerisce che l’UIP è ingiustamente individuato per motivi politici, ” Egli ha detto.

Nel 1989, la Commissione ha concesso a UIP un’esenzione dalle norme europee che regolano le joint venture anticoncorrenziali. La divisione della competizione della Commissione sta attualmente decidendo se rinnovare questa rinuncia.

C’è una forte lobbying politico da parte dei produttori cinematografici locali per la rinuncia a cancellare. Per molti all’interno dell’industria cinematografica europea, UIP è diventato il simbolo più visibile dell’egemonia di Hollywood sui cinema europei.

Pinheiro, che dirige la divisione audiovisuale della Commissione, responsabile della politica cinematografica e televisiva, non ha alcun ruolo diretto in questa indagine. Tuttavia, dirige una revisione fondamentale di E.U. Politica sull’industria audiovisiva, compresa la questione delle quote e dei sussidi. Quella recensione porterà a un giornale verde entro la fine dell’anno.

Reilly ha respinto Pinheiro afferma che UIP non ha nemmeno chiesto la rinuncia alla rinuncia. In effetti, UIP ha presentato questa domanda pubblicamente nel giugno dello scorso anno.

Reilly ha anche descritto l’affermazione di Pinheiro che “ nessuno può spiegare perché (l’esenzione) è stata concessa ” in primo luogo come “ una dichiarazione sorprendente, ” Indicando la spiegazione dettagliata pubblicata dalla Commissione nel 1989.

Lascia un commento