U.N. Vuole narratori disposti ad assumere una Challege

(Kathy Calvin è CEO della United Nations Foundation.La varietà è tra gli onori del gala della Fondazione delle Nazioni Unite delle Nazioni Unite.)

Stasera, la Fondazione delle Nazioni Unite e le Nazioni Unite Assn. degli Stati Uniti onorerà la varietà per la sua leadership nell’attivazione della comunità creativa per aiutare a risolvere i problemi globali. La tua comunità ha un enorme potere di far luce sui problemi che sono troppo spesso autorizzati a continuare perché si verificano nell’ombra della società.

Kathy Calvin è CEO della United Nations Foundation.La varietà è tra gli onori del gala della Fondazione delle Nazioni Unite delle Nazioni Unite. Per ulteriori informazioni sulla fondazione e sugli onori, vedi pagina 11.

All’inizio di questo mese, le notizie attraverso l’U.S. Storia in primo piano dopo una storia su questioni come la mortalità materna in Somaliland, il traffico di sesso in Cambogia e le ragazze ’ istruzione in Vietnam — argomenti che hanno bisogno di attenzione ma non lo ottengono frequentemente.

Quindi cosa ha contribuito a guidare questa copertura? Un documentario — la quattro ore “ metà del cielo: trasformare l’oppressione in opportunità per le donne in tutto il mondo, ” che ha recentemente trasmesso su PBS. Ispirato al libro più venduto di Nicholas Kristof e Sheryl Wudunn, il documentario ha seguito Kristof e diversi sostenitori delle celebrità mentre incontravano donne incredibili che stanno lavorando sul terreno per superare alcuni dei problemi più difficili del mondo;.

In tutto il mondo, ci sono storie di tragedia e trionfo in attesa di essere raccontati: i rifugiati perseverano attraverso la violenza e lo sconvolgimento; ragazze che lasciano alle spalle tutto ciò che sanno per sfuggire al matrimonio forzato; e madri che camminano fino a 15 miglia per vaccinare i loro figli contro malattie come polmonite e morbillo — leader killer di bambini in alcune parti del mondo.

Le Nazioni Unite sono in prima linea su queste e altre sfide, rispondendo alle crisi umanitarie e alle catastrofi naturali, promuove la pace e i diritti umani, espandendo l’accesso all’energia, migliorando la salute dei bambini e materni e molto altro ancora.

Il u.N. testimonia storie incredibili ogni giorno, ma ha bisogno dell’aiuto della comunità creativa per dirglielo.

La tua comunità ha talento e abilità non trovate altrove; Ha anche un’eccezionale capacità di aumentare la consapevolezza delle questioni e di raggiungere un pubblico nuovo e più grande. E so per esperienza personale che è pieno di professionisti che lavorano per fare la differenza nel mondo.

Ecco perché u.N. Il segretario generale Ban Ki-moon ha lanciato le Nazioni Unite “ Creative Community Outreach Initiative ” Nel 2009 per rafforzare la collaborazione con la comunità creativa. L’iniziativa lavora con scrittori, registi, produttori e equipaggi per aiutarli a collegarli a competenze tecniche e supporto logistico. Fornisce briefing e informazioni sulla pressione di sfide globali. E coinvolge professionisti dell’intrattenimento con il lavoro salvavita di u.N.

Questa iniziativa è un esempio di una partnership innovativa che sfrutta ciò che le comunità fanno bene e prende idee per scalare. Il u.N. La fondazione supporta questo sforzo collegando i membri della comunità creativa con la U.N. e con campagne di fondazione sulla salute globale, energia sostenibile e donne e ragazze ’ Empowerment per condividere storie potenti di bisogno, speranza e successo. La varietà è stata un partner inestimabile nel nostro lavoro e speriamo che gli altri si uniscano a noi.

Mentre le sfide del mondo possono sembrare schiaccianti, i progressi sono possibili se agiamo. Nessuna persona può risolvere ogni problema, ma ognuno di noi può fare la differenza in qualche capacità — E insieme, le nostre azioni possono generare un vero cambiamento.

La comunità creativa può aiutare facendo ciò che fa meglio — Raccontare storie e convocare le persone che si preoccupano. Puoi dare una voce agli senza voce, portare problemi dall’ombra e diffondere la speranza che sia possibile un mondo migliore. Ci sono così tante storie in attesa di essere raccontate — Storie di ingiustizia che possono spingere le persone in azione, ma anche storie di progresso che ricordano alle persone che possiamo superare le sfide se mobilitiamo.

Come u.N. Ha detto il segretario generale Ban Ki-moon, “ attraverso i media creativi, possiamo portare onore, empatia e compassione alle nostre storie e, in definitiva, alle persone che le vivono.”

Lascia un commento