Tessaloniki Docu Fest che diventa digitale

Il Film Documentary Film Festival di Thessaloniki sta andando al digitale, con tutti i 470 titoli nel suo mercato internazionale Doc disponibili per la prima volta.

Il mercato, che si svolge dal 15 al 20 marzo insieme al festival, è stato lanciato nel 1999 e attira circa 50 acquirenti dall’Europa, l’U.S. e Canada, come Madeleine Avramoussis (Arte, Francia), Lorraine Hess (Link TV, U.S.?.

Quest’anno i partecipanti al mercato saranno in grado di guardare film in 30 cabine digitali completamente attrezzate, senza l’uso di DVD o VHS.

Il festival, che si svolgerà dal 12 al 21 marzo, presenterà circa 170 film e quest’anno include una nuova sezione, Planet in pericolo, introdotto per rappresentare l’urgenza con cui è necessario registrare i problemi della Terra. indirizzato e risolto.”

Il festival comprende la premiere mondiale di “ Park Mark ” Dall’Iran ’ s Baktash Abtin, a proposito di un tossicodipendente senzatetto che viveva per le strade di Teheran che una volta era marito, padre e immigrato benestante nella U.S.

Gli archi internazionali includono il direttore austriaco Fidolin Schonwiese ’ S “ i cinque punti cardinali, ” su un villaggio messicano devastato dall’agricoltura industriale; “ l’Africa è una donna ’ s Nome ” di Ingrid Sinclair, Bridget Pickering e Wanjiru Kinyanjiu circa tre donne molto diverse dal continente; e “ quando il drago deglutì il sole ” da u.S.-Il regista tedesco con sede di Dirk Simon, sulla ricerca della libertà in Tibet.

Lascia un commento