Tecnologia dell’imbracatura dei pirati per le truffe

Mostre, fornitori di servizi cinematografici digitali e produttori di TV 3D non sono gli unici profitti dalla rivoluzione tecnologica che sta trasformando il settore dell’intrattenimento.

Paramount Pictures Chief Operating Officer Frederick Huntsberry lunedì ha fatto esplodere i pirati che hanno adottato i modelli di business di imprese legittime come iTunes per ingannare gli acquirenti nell’acquisto di abbonamenti a siti illegali in cui possono scaricare film giorni dopo la loro versione di grande schermo.

Parlando alla Cinema Expo di Amsterdam, il dirigente ha affermato che mentre l’industria deve ancora affrontare serie sfide dallo streaming e dai cyberlockers — siti che possono essere utilizzati per memorizzare tariffe illecite accessibili tramite un indirizzo URL — La più grande minaccia viene dai vetrine illegali.

Huntsberry ha detto che uno di questi siti, ZML, con sede in Russia, è stato collegato alla mafia russa.

“ il crimine organizzato ha trovato un bel modo per entrare in questo business, ” Egli ha detto. “ perché vendere droghe per strada quando puoi vendere un modello perfettamente bello qui e invogliare i consumatori a iscriverti al tuo sito web. E come tutti sappiamo, la legislazione è ancora in ritardo rispetto a questo problema.”

Indicando le stime che entro il 2015 circa 500 milioni di famiglie in tutto il mondo guarderanno la TV connessa a Internet.

“ che ’ è una proposta molto, molto spaventosa. In altre parole, non è più necessario acquistare nulla legittimamente, ” Egli ha detto.

Huntsberry ha avvertito che i consumatori che hanno dato a questi siti le loro informazioni sulla carta di credito hanno dovuto affrontare il pericolo aggiunto del furto di identità. E le entrate di queste vendite non autorizzate sono in aumento.

“ ci sono alcuni soldi seri da stampare, ” Huntsberry ha detto, citando Megaupload, che utilizza un abbonamento e un modello di pubblicità e vanta 63 milioni di visitatori unici al mese. Si stima che il sito guadagni fino a $ 215 milioni all’anno.

Mentre la pirateria rimane dilagante, alcune campagne educative stanno mostrando risultati positivi, secondo Liz Bales, direttore generale della U.K.La fiducia del settore per la consapevolezza dell’IP.

Bales ha detto che l’org ha fatto progressi nel convincere i giovani che l’industria dell’intrattenimento dipende molto da loro.

“ non esiste un proiettile d’argento quando si tratta di pirateria e il volume di visite e download e flussi sono incredibilmente spaventosi, ” Disse Bales. Ha detto che ci sono circa 6 milioni di utenti regolari di contenuti piratati nell’U.K. solo.

“ L’educazione al consumo sta cercando di avvicinare le persone al settore. Sta cercando di abbattere le barriere, dando loro ragioni molto personali per cui vogliono connettersi al settore e supportarlo attraverso l’acquisto di contenuti, ” lei disse.

Bales ha detto che “ Cambiamento del comportamento ” campagne in u.K., contro il fumo o la guida ubriaca, hanno avuto successo, e questo mostra una promessa simile.

Lascia un commento