Tariffe Nielsen con VNU

New York — Il gigante editoriale olandese VNU si sta espandendo ulteriormente nel settore della consegna dei dati, con $ 2.7 miliardi di accordo per la ricerca sui media di Nielsen.

VNA USA Lunedì ha accettato di pagare $ 37.75 per azione in contanti, un bel premio del 15% al prezzo delle azioni di chiusura di Nielsen venerdì di $ 32.81 mondo.

VNU possiede una serie di media in tutto il mondo, tra cui editoria, trasmissione, servizi di marketing e fiere. È u.S. Le partecipazioni includono Billboard Magazine, Adweek, Brankkeek, Mediaweek e Hollywood Reporter.

Nielsen è stato trasformato nella propria società quotata in borsa un anno fa. Da allora, è stato a basso profilo e piuttosto alla deriva come azioni, nonostante un continuo monopolio nel gioco delle valutazioni TV e un periodo di esecuzione delle sue azioni negli ultimi mesi sulla speculazione di acquisizione.

Mentre le emittenti e le reti via cavo sono sempre felici di sbattere le classifiche e la metodologia di Nielsen;. Il Head Start di Nielsen è eccezionale e gli inserzionisti non sono chiaramente in grado di sostenere un sistema creato dalle emittenti — le persone che devono pagare per il tempo di trasmissione in base alle valutazioni. Nielsen ha recentemente costituito l’unità NetRatings per misurare i siti Internet sta andando a pieno ritmo.

Abbassamento

Quindi, mentre alcuni analisti di Amsterdam si sono chiesti come Nielsen si adatti al grande quadro di VNU, la maggior parte vede l’accordo come eccellente per la società olandese, noto come un deattore di Penny Pinching. L’acquisto di Nielsen sarebbe la più grande acquisizione di Vnu.

Escludendo l’assunzione del debito di Nielsen, VNU paga $ 2.5 miliardi. Nielsen, che ha 3.300 dipendenti, ha registrato entrate di $ 428 milioni e flusso di cassa di $ 137 milioni per il suo ultimo anno fiscale conclusosi a giugno.

VNU ha affermato che il finanziamento provvisorio per la transazione verrà da Merrill Lynch e Amro Bank. La metà del prezzo di acquisto sarà rifinanziata attraverso un’offerta azionaria e il resto finanziato da contanti e prestiti.

Le attività di VNU in Olanda includono una manciata di stazioni televisive regionali, il 50% del grande distributore di film RCV Entertainment e una partecipazione in ID powerhouse di produzione televisiva di nuova unita&Dtv. VNU è anche uno dei più grandi editori europei e possiede diverse grandi compagnie di grafici musicali. VNU ha detto lunedì che intende rivedere “ la posizione strategica della sua divisione di giornali olandesi.”

Occhio verso la crescita

Il presidente di Nielsen John Dimling ha definito la vendita “ un evento per trasformare l’importanza ” per entrambe le parti e uno che “ offre opportunità di far crescere il nostro core business in collaborazione con VNU negli Stati Uniti e in Canada, nonché opportunità per l’espansione globale della nostra ricerca e attività di misurazione.”

VNU lancerà la sua offerta di offerta per le azioni Nielsen. 20.

Non molto tempo fa, Nielsen apparteneva a un altro grande conglomerato, Dun & Bradstreet. Nel 1996, D&B si è diviso in tre società, Cognizant, che ospitava Nielsen Media e altre aziende, Ac Nielsen, la grande società di ricerche di marketing e analisi e un Dun molto più piccolo & Bradstreet. Quindi, nel 1998, Cognizant stesso si è separato in due, mandando Nielsen da solo.

Le azioni Nielsen sono saltate $ 4.50 per chiudere a $ 37.31 lunedì.

(Marlene Edmunds ad Amsterdam ha contribuito a questo rapporto.)

Lascia un commento