Superman: il film

Il tempo gioca trucchi sui successi degli effetti speciali e il tempo del vecchio non è sempre gentile a “ Superman: The Movie, ” ora in un’edizione ampliata e pulita digitalmente. Il bel pacchetto DVD include otto minuti di narrativa modificata con grazia nel tempo di esecuzione (risultante in una foto ora con un blocco di 151 minuti). La nuova scena particolarmente degna di nota è Marlon Brando, come il padre kryptonita di Superman, Jor-El, che spiega a suo figlio, ora sulla Terra, perché deve rimanere lì mentre rispetta le leggi della scienza e del tempo.

Le chicche del DVD si estendono a tre docus; affascinanti filmati di prova dello schermo recentemente scoperto in una U.K. volta; scene divertenti ma sacrificabili eliminate dalla versione originale; un trailer teaser teatrale dimenticato a lungo; una storia testuale informativa di “ Superman ” (Dalla striscia di fumetti d’azione originale di Jerry Siegel e Joe Shuster ad ABC ’ S “ Lois & Clark ”); un set di colonne sonore di segnali alternativi di John Williams ’ Punteggio riccamente concepito; e — per coloro che sono dotati di DVD-ROM sul loro PC — Una serie di storyboard, rimorchi campionari e varie modalità di interattività su Internet. Sottraendo qualsiasi noodling sul web, il bulked-up “ Superman ” consuma cinque ore.

Questo riguardava anche il tempo di esecuzione totale del primo film e del suo sequel, che furono concepiti come un’unità da impresari di Alexander e Ilya Salkind, che nel 1975 organizzarono un accordo di raccolta negativa. Lo studio aveva precedentemente accennato a zero interesse per la proprietà, e è una delle ironie del progetto che ci sono voluti produttori di euro per portare a terra questo eroe tutto americano.

Né il commento alla ricerca di lotte del regista Richard Donner e lo scrittore Tom Mankiewicz (accreditato su Pic AS “ consulente creativo ” per il suo considerevole lavoro di riscrittura) né il primo docu, “ prendendo il volo: lo sviluppo di & #8216; Superman, ’ ” Spiega perché il progetto è esploso in uno sforzo di due film. Ma dalla bozza originale di Scribe Mario Puzo, il lavoro è cresciuto fino alla cura delle dimensioni del telefono degli scrittori Robert Benton e David e Leslie Newman — Con Benton e David Newman presumibilmente assunti a causa del loro successo musical di Broadway del 1966, “ è un uccello, è un aereo.”

Dopo le basi chiave di Brando e Gene Hackman (come Archnemesis Lex Luthor), i Salkinds hanno portato a Hamilton, il ragazzo dei legami veterinari, ma dal momento che era una sorta di fuggitivo dalle leggi fiscali nella U.K., Dove si svolgeva la maggior parte delle riprese, Donner è stato scelto come sostituto sulla scia del suo “ il presagio.”

Donner ha portato a Mankiewicz per rifare la sceneggiatura enorme, che è stata considerata troppo campy. Questo è strano, dal momento che il musical di Benton e Newman è stato elogiato per aver evitato con precisione un campy Man of Steel Adventure. I Salkinds hanno licenziato Donner dopo aver terminato il 70% del secondo film e hanno assunto Richard Lester per raccogliere i pezzi.

In ogni caso, la discussione e la copertura del docu qui riguardano principalmente le imprese tecniche (era pre-digitale). Donner rivela sorprendentemente che la sequenza in cui Lois Lane di Margot Kidder quasi cade da un elicottero ed è salvata da Superman è stata la più coinvolta di Pic, impiegando più di 11 mesi per completare. Sia Donner che Mankiewicz sono meravigliosamente e giustamente, generosi nella loro lode del loro Ace British Technical Crew (in particolare il designer John Barry e Lenser Geoffrey Unsworth, entrambi morti dopo le riprese) e nel terzo docu, “ The Magic Dietro il mantello, ” Ospite e capo del Pic ’ s Matte Effects Roy Field spiega chiaramente il ruolo cruciale interpretato dall’artista opaco Les Bowles in pezzi di così importanti set come il cosiddetto fortezza della solitudine di Superman.

Donner sembra nostalgico quando commenta vari colpi ma può dire poco di più sul casting di gangbuster di incognite Christopher Reeve e Kidder Than 8220; aren ’ t hanno vinto?” Lo ammette “ eravamo così stupidi ” Per provare molti degli scatti di gru e filo che miravano a realizzare il vanto originale di One-Sheet; s: “ tu credi che un uomo possa volare.” L’ambizioso lavoro di proiezione posteriore di Reeve in volo sembra purtroppo hokey, e forse appare ancora più antico agli occhi giovani nel nuovo secolo di George Reeves ’ Volare nella versione TV sembrava bulbi oculari boom.

In una nota intrigante, il direttore del casting Lynn Stalmaster commenta una forte varietà di attori che si contendevano di Lois, incluso il formidabile Stockard Channing, e spiega che Kidder ha catturato la parte perché Donner mirava a rendere il giornalista quotidiano meno glamour.

Warners ha anche pubblicato la serie completa di film Superman in quattro parti come set in scatola.

Lascia un commento