Studios, tecnici forgiano tregua della pirateria

Washington — Studios di Hollywood, il biz per computer e i produttori di TV hanno forgiato una fragile alleanza anti-pirateria che i sostenitori mantengono potrebbero in definitiva risparmiare TV esagerata gratuita.

Oggi i gruppi rilasceranno ufficialmente un accordo secondo cui lo sviluppo di Greenlights di una tecnologia per impedire che i segnali televisivi digitali vengano caricati su Internet e poi scaricati, a La Napster.

Assegnazione della massima importazione all’accordo, Motion Picture Assn. di America Prexy-CEO Jack Valenti ha affermato che il futuro delle reti di trasmissione dipende dallo spiegamento di ciò che viene chiamato A “ Flag di trasmissione.” Senza la bandiera, ha detto che le reti hanno vinto ’ è in grado di offrire lo stesso contenuto digitale di alto valore come i sistemi di cavo e satcasting più sicuri. A sua volta, il mercato della sindacazione potrebbe essere livellato.

“ è un grande passo avanti. Penso che ci siano state 10.000 ore di uomo messe in questo, ” Disse il gruppo Fox Prexy of Engineering Andrew Setos, che rappresentava Hollywood sulla task force e serviva da copresidente.

Il prossimo passo sarà capire cosa è necessario da Washington, sia la legislazione o la regolamentazione, sia per una combinazione di entrambi, per attuare il piano.

Intel, che anche copresieduto, ha affermato che era dietro l’accordo.

“ pensiamo che sia un meccanismo tecnico praticabile che offre ai consumatori l’accesso ai contenuti non garantendo al contempo alcuna ridistribuzione non autorizzata dei segnali DTV, ” Ha detto il portavoce di Intel Bill Calder.

Tuttavia, l’accordo ha lasciato molte domande senza risposta, sia per l’attuazione che per le politiche pubbliche. Inoltre, non tutti sulla forza multi-task hanno firmato il rapporto finale, che verrà pubblicato ufficialmente oggi a Los Angeles.

Il DOC elenca quattro sistemi di protezione da copia che sarebbero autorizzati per l’uso in televisori, computer e altri dispositivi che gestiscono il contenuto di trasmissione digitale.

Tech Titans Philips e Microsoft erano tra quelli dissenzienti, dicendo che avevano desiderato la propria tecnologia di protezione proprietaria inclusa nell’accordo. Nel frattempo, anche alcuni settori dell’industria dell’elettronica di consumo non sono felici, sostenendo che la tecnologia della bandiera potrebbe rendere milioni di registratori DVD che ora colpiscono il mercato obsoleto.

Studios non sono inoltre e#8217; t Aglow su ogni dettaglio e rimangono in feroci probabilità con i produttori di computer e televisori sui parametri e l’ampiezza della bandiera.

Setos ha detto che la bandiera ha lo scopo di interrompere la ritrasmissione dei contenuti fuori casa. Ciò significa non solo Internet, ma reti private, come in un dormitorio del college. Sebbene sia d’accordo sulla necessità di bloccare il caricamento di segnali televisivi digitali su Internet, rimane una grave divisione su qualsiasi mandato più ampio, come reti private.

I tecnici vogliono anche assicurarsi che i consumatori possano ancora copiare i segnali televisivi digitali per l’uso domestico, mentre gli studi vogliono assicurarsi che la casa di copia non diventasse una fonte di pirateria.

“ We ’ spera che possiamo supportare il documento, ma dobbiamo studiarlo ulteriormente, ” Consumer Electronics Assn. Veep Jeff Joseph ha detto. “ una delle nostre preoccupazioni è che questo è iniziato come prevenzione della ridistribuzione di Internet, e ora stiamo parlando di tutta la distribuzione non autorizzata. Vogliamo assicurarci che non vada troppo lontano.”

La task force che elabora l’accordo di bandiera della trasmissione ha raccomandato ora che un nuovo comitato sia costituito per elaborare le differenze e decidere quale sarà l’input di Washington.

“ ciò richiederà senza dubbio una sorta di mandato del governo attraverso la legislazione o la regolamentazione, o una combinazione di entrambi. Che cos’è, verrà stretto e strettamente concentrato, ” Valenti ha detto.

La pirateria digitale è un argomento caldo nella capitale della nazione, con i legislatori che crescono impazienti durante la transizione televisiva digitale bloccata. Oggi, un sottocomitato per la casa sulla proprietà intellettuale affronterà la questione dei diritti digitali.

rappresentante. W.J. “ Billy ” Tauzin (r-la.). Il POL incontrerà le parti martedì prossimo a Capitol Hill per un rapporto sullo stato, che quasi sicuramente si concentrerà sull’accordo.

Durante una teleconferenza con i giornalisti martedì, Valenti ha ripetutamente elogiato i vari settori per aver lavorato insieme — Industrie che hanno da tempo in contatto su questioni come i videoregistratori e le registrazioni domestiche.

“ Non ho detto che c’era unanimità, ma questo dimostra che puoi riunire tutti questi gruppi in discussioni in buona fede, ” Valenti ha detto. “ Penso che sia giusto dire che esiste un ampio consenso multi-industria sugli aspetti fondamentali di una tecnologia chiamata bandiera di trasmissione.”

I critici sono più duri nelle loro valutazioni, tuttavia. “ non vi è consenso su alcun punto significativo, ” Ha detto il ricercatore senior di Philips Michael Epstein.

Lascia un commento