Stephens rotola sette in rivalità di Oz

Sydney – La straordinaria defezione di Nine Network Top Programmer John Stephens per rivale sette a gennaio ha aggiunto SPICE alla stagione delle valutazioni sempre combattive che è iniziata a febbraio.

“ lì è stato un sacco di salti alle ombre e suonare anatre e draghi con programmi, ” Dice Tim Worner, che successe a Chris O ’ Mara come direttore della programmazione e della produzione di Seven ’.

Stephens ’ Passa a sette, dove lavora a fianco di Worner come capo della strategia di programmazione e delle acquisizioni, è stato ampiamente visto come un bonus per sette nella sua ricerca per eliminare nove, il leader di lunga data.

Ma nove hanno iniziato l’anno molto bene, potenziato dal torneo di cricket di Coppa del Mondo trasmesso dall’Africa meridionale e un programma supervisionato da Michael Healy, programmatore di Sydney di Nine &#8217 che è stato aumentato al direttore della rete della programmazione di programmazione.

“ lì è stato un controllo molto più (media e industria) su ciò che ogni rete sta facendo, ” dice Healy, che apprezza la battaglia con sette ed ex collega Stephens.

I programmi di realtà sono un elemento dominante dei Skeds a nove, sette e dieci — Sebbene i livelli di visione non siano così enormi come quelli per spettacoli simili nell’U.S.

Worner attribuisce la differenza per gli australiani che scoprono il genere almeno due anni prima di spazzare gli stati e altri mercati, notando “ Popstars ” è stato aperto.”

“ con il formato giusto puoi ancora ottenere valutazioni molto utili, ” dice Worner, il cui web ha segnato con “ Joe Millionaire.”

“ Il genere di realtà/lifestyle è qui per rimanere, almeno a breve e medio termine, ” dice Healy, che era contento dei perf di “ The Bachelor II ” e “ Survivor VI: The Amazon.” Ten sta preparando la terza serie di “ Big Brother ” per maggio.

Né Healy né Worner hanno notato alcun impatto sulle valutazioni per u.S. programmi nonostante il forte sentimento in questo paese che corre contro l’U.S.-ha guidato la coalizione contro l’Iraq.

Ma Worner crede che quando tornano a casa, gli australiani vogliono “ rannicchiati sul divano, dimentica cosa sta succedendo nel mondo più ampio e guardano spettacoli che danno loro una risata o almeno una sensazione calda.”

L’economia locale è rimasta piuttosto forte rispetto alla maggior parte dei mercati in tutto il mondo, risultando in un aumento del 4% nei ricavi degli annunci televisivi l’anno scorso.

Ci sono segni che l’economia sta rallentando, in parte a causa di una siccità prolungata che ha colpito la maggior parte del paese e ora a causa di problemi di sicurezza.

“ siamo consapevoli del fatto che la prospettiva di guerra ha vinto e#8217; ci fanno alcun favore in termini di entrate pubblicitarie, ” Dice Worner.

Lascia un commento