Spider Web scoperto

Un giudice ha provvisoriamente accettato di concedere una mozione da Varietà quotidiana e il Los Angeles Daily Journal per aprire il record in una disputa sulle licenze tra Marvel e Sony su Spider-Man che è stato depositato a febbraio sotto SEAL.

Durante un’audizione lunedì per affrontare i problemi sollevati dal procuratore dei media, Bonnie Eskenazi di Greenberg Glusker Fields Claman Machtinger & Kinsella, l.UN. Il giudice della corte superiore Alexander Williams ha dichiarato: “ Sono del parere che questo caso debba essere aperto al pubblico.” Indicando che aveva rivisto ciò che era stato archiviato sotto SEAL, disse Williams, “ Non credo che tutto in questo record dovrebbe essere sigillato dal pubblico.” Williams dovrebbe emettere un ordine formale lunedì.

Avvocato della Marvel ’ Handler Carole di O ’ Donnell & Schaeffer, ha indicato che sebbene la società fosse contrattualmente tenuta a presentare sotto il sigillo, non si opporrà a non riuscire il reclamo. Sony, rappresentata da Patricia Glaser di Christensen, Miller, Fink, Jacobs, Glaser, Weil & Shapiro, si oppone all’insontano.

Documenti redatti forniti a Quotidiano Varietà Dai un’occhiata al motivo per cui Williams si riferiva alla controversia tra Marvel e Sony come il “ la madre di tutte le cause del contratto.”

La Marvel cerca di risolvere il suo accordo di licenza con Sony dopo il completamento di “ Spider-Man 2 ” e ha anche presentato reclami contro Sony per “ promozione incrociata ” “ Spider-Man ” Con altre caratteristiche Sony.

La disputa è iniziata lo scorso autunno, quando Sony si è preoccupata che la Marvel stesse usando metodi contabili inappropriati per privare la Sony della sua quota di pagamenti dallo sfruttamento del personaggio di Spider-Man. Sony quindi trattenuto $ 1.5 milioni da un pagamento di partecipazione effettuato alla Marvel e ha annunciato che avrebbe iniziato un audit a gennaio.

Da lì, la controversia si è fondata in quello che Sony descrive come un tentativo della Marvel di forzare la rinegoziazione ingiustificata dell’accordo di licenza. Secondo i documenti di Sony, i dirigenti della Marvel hanno ripetutamente espresso la loro infelicità con l’accordo di licenza del 1999, in particolare la loro partecipazione al botteghino del film e delle entrate per l’intrattenimento domestico.

Sony sostiene inoltre che, nonostante un accordo per risolvere privatamente le loro controversie, la Marvel ha presentato una denuncia infiammatoria con documenti sensibili e riservati collegati come mostre per costringere Sony a rinegoziare. I due documenti Sony più vogliono mantenere sigillati sono l’accordo di licenza stesso e un documento di marketing interno. Secondo i documenti di Sony, il documento contiene informazioni estremamente dettagliate sulle proiezioni delle entrate e le tariffe di licenza per il primo “ Spider-Man ” caratteristica. Pubblicizzando le informazioni, ha detto Sony, metterà a repentaglio la sua capacità di stipulare accordi di licenze sul sequel.

Data la storia torturata di Spider-Man, non sorprende che la proprietà sia tornata in contenzioso. Sony ha ottenuto i diritti cinematografici su quello palmato nel 1999 nell’accordo di un contenzioso di sei anni che ha coinvolto MGM e Viacom, nonché Sony e Marvel. Una stringa di richiedenti precedenti — Carolco, più prominente — fallito prima che avessero mai portato Spider-Man sullo schermo.

Lascia un commento