Scrittori canadesi a Canb? Un po ‘… ma no, non proprio.

Sopra al Le complicazioni ne conseguono il blog, Scrittore canadese Alex Epstein Affronta una domanda difficile dai suoi lettori e offre una proposta modesta:

Q. È ancora ok per le società di produzione canadesi assumere WGC [Writers Guild of Canada] gli scrittori vendono quindi il prodotto alle reti statunitensi?

Alex risponde:

SÌ. Il mercato statunitense è una parte importante del giorno di paga per qualsiasi progetto canadese, quindi se non potessimo vendere agli Stati Uniti, dovremmo spegnere anche il nostro settore. Abbiamo concordato di non scappare — Scrivi su noi spettacoli — Ma sarebbe un po ‘troppo chiedere agli scrittori canadesi, che non ottengono tariffe o residui WGA, di smettere di lavorare durante uno sciopero degli Stati Uniti.

Questo è un problema davvero minore, in realtà. Non ci sono molti spettacoli canadesi che il pubblico statunitense si inoltrerebbe. I nostri migliori spettacoli sono buoni come qualsiasi cosa sulla TV americana, ma i nostri brutti spettacoli sono considerevolmente peggiori della TV americana.

[Snip]

Non penso che alcuni spettacoli canadesi renderà i dirigenti della rete statunitense meno ansiosi di recuperare i propri spettacoli sceneggiati in aria.

Questo diventerebbe un problema solo se gli studi statunitensi chiedessero ai produttori canadesi di produrre spettacoli specifici per il mercato americano, con storie ambientate negli Stati Uniti, con le star degli Stati Uniti. Anche se lo sciopero fosse garantito per durare sei mesi, non vedo che accada.

Ma ti dico cosa. I ’ ti farò un semplice affare, WGC a WGA. Se voi ragazzi accetterai di smettere di vendere nel nostro mercato quando andremo in sciopero, accettiamo di non vendere nel tuo mercato quando vi siete in sciopero.

Giusto?

Testo intero Qui.

— Michael Jones

Lascia un commento