Scott Brown voterà “no” sul disegno di legge anti-pirateria

Il Senato è ancora programmato per assumere la Protect IP Act la prossima settimana, quindi i prossimi giorni riguarderanno senza dubbio i legislatori che annunciano se sono “ Yea ” o “ no.”

Sebbene la legislazione abbia 40 co-sponsor, ci sono segni che il supporto sta erodendo. Le critiche della Casa Bianca sembrano aver intensificato solo attacchi al conto e i legislatori stanno iniziando a considerare il conto come una vera responsabilità piuttosto che una scommessa sicura per qualcosa da mostrare per il salvataggio di posti di lavoro.

Sen. Scott Brown (R-Mass.), bloccato in una stretta battaglia di rielezione con l’avversario previsto Elizabeth Warren, ha annunciato su Twitter che si sarebbe opposto al conto. “ i’vado a votare no su #PIPA e #SOPA . Internet è troppo importante per la nostra economia.”

Sen Patrick Leahy (D-VT.), coautore del disegno di legge, ha rilasciato una dichiarazione di difesa. “ gran parte di ciò che è stato rivendicato sul Senato’S Protect IP Act è categoricamente sbagliato e sembra più inteso per alimentare la paura e la preoccupazione che per far luce o favorire soluzioni lavorabili. La legge IP Protect non influenzerà Wikipedia, non influenzerà Reddit e non influenzerà alcun sito Web che abbia alcun uso legittimo.”

Ha aggiunto, “ forse se queste società partecipassero in modo costruttivo, potrebbero indicare ciò che nella legislazione effettiva sostengono minaccia i loro siti Web, e quindi potremmo dissipare i loro incomprensioni. Questo è ciò che il dibattito sulla legislazione è destinato a fare, per mettere a punto il disegno di legge per affrontare il problema di rubare mentre si protegge da conseguenze non intenzionali.”

L’opposizione di Brown può essere un indicatore di come la questione giocherà come problema elettorale, dato che alcuni dei detrattori di Bill hanno promesso di lavorare per sconfiggere i principali sostenitori al Congresso. Martedì il comitato di azione del patrimonio conservatore è uscito contro la legislazione, influenzando potenzialmente gli altri membri del Congresso a destra.

Rupert Murdoch, nel frattempo, sta gestendo ciò che equivale a un commento del settore in esecuzione su tutti gli ultimi sviluppi sulla legislazione. Mentre le notizie sono scoppiate oggi del voto e del supporto di frattura di Brown, ha scritto, “ sembra che la blogosfera è riuscita a terrorizzare molti senatori e membri del Congresso che in precedenza si sono impegnati. I politici lo stesso.”

Aggiornamento: La risposta da Twitterverse ai commenti di Murdoch non sono quasi d’accordo. Un campione: “ @danielthomsen Daniel T. Thomsen @Rupertmurdoch Sì, assolutamente terribile quando i funzionari eletti rispondono al feedback dall’elettorato.”

Lascia un commento