Satcasters cercano sollievo dall’escursione delle tasse sul copyright

Washington — Le compagnie di programmazione satellitare sono ora alla ricerca di sollievo dal Congresso e dai tribunali dopo che il Bibliotecario del Congresso ha confermato lunedì una decisione del gruppo.

Secondo la decisione, Satcasters pagherà una commissione mensile di 27¢ per abbonato per i diritti di ritrasmettere superstazioni e affiliati di rete. Attualmente Satcasters pagano una commissione mensile di 17.5¢ per abbonato per i diritti di superstazione e solo 6¢ per abbonato per i diritti di ritrasmettere segnali di affiliazione.

Quando ha proposto per la prima volta la nuova formula del copyright il mese scorso, l’ufficio del copyright ha affermato che stava aumentando le tariffe in modo da riflettere più accuratamente il valore di mercato della programmazione. L’ufficio del copyright ha anche indicato che sarebbe opportuno aumentare le commissioni di copyright addebitate agli operatori via cavo. Tuttavia, quando si tratta di Cablers, il Congresso stabilisce le tasse sul copyright, non l’ufficio del copyright.

Oltre ai suoi doveri come il massimo conservazionista di film e libri della nazione, il bibliotecario del Congresso James Billington supervisiona anche la U.S. Copyright Office, che amministra il Fondo fiduciario del copyright che distribuisce le commissioni ai titolari di diritti, tra cui stazioni televisive locali, studi e squadre sportive.

Satcasters ha detto lunedì che avrebbero chiesto a un tribunale federale qui di bloccare temporaneamente la decisione prendendo effetto come previsto a gennaio. 1, 1998. Inoltre, i satcaster hanno già iniziato a fare pressioni sul Congresso per ribaltare la decisione di Billington, ha affermato Satellite Broadcasting e Communications Assn. Vicepresidente Andrew Paul. Satcasters affermano che la decisione rende più difficile per loro competere con il cavo, il che paga tariffe molto più basse per gli stessi diritti.

E i cabler hanno indicato lunedì che cercheranno di rimanere fuori dalla lotta tra Satcaster e il Bibliotecario del Congresso. “ Non è la nostra agenda capire quale sia la commissione appropriata da pagare dai nostri concorrenti, ” ha detto Assn nazionale di televisione via cavo. Il portavoce Tori Clark, aggiunta, “ pensiamo che paghiamo un importo adeguato.”

Ma i satcaster hanno alcuni potenti alleati al Congresso nel loro sforzo di abrogare la decisione dell’ufficio del copyright. Sia il presidente del comitato del commercio del Senato John McCain (R-Ariz.) e presidente del sottocomitato per le telecomunicazioni domestiche Billy Tauzin (R-LA.) dichiarazioni emesse a sostegno dei satcaster. “ Con la crescente pressione sul Congresso per reprimere l’aumento delle tariffe della TV via cavo, questa azione sconsiderata non avrebbe potuto arrivare in un momento peggiore, ” disse Tauzin.

Lascia un commento