SAG, opuscolo di Aftra svela Pro-Merger

The Screen Actors Guild e The American Federation of Television & Gli artisti radio hanno svelato i loro materiali pro-merger ufficiali che colpiranno le cassette postali dei membri la prossima settimana.

“ Ci sono molte ragioni per approvare questa fusione e la più importante è anche la più semplice: siamo più forti insieme, ” ha detto la lettera di accompagnamento di SAG Prexy Ken Howard e il presidente Aftra Roberta Reardon. “ Se SAG e AFTRA rimangono separati, i datori di lavoro continueranno a dividere il nostro lavoro e minare la nostra forza di contrattazione. La fusione mette fine a questo. Come unione, Sag-Aftra avrà il massimo potere per proteggere i nostri membri, anche se le industrie di intrattenimento e media.”

Howard e Reardon hanno notato che i membri hanno espresso forte supporto per la fusione durante le 20 incontri in 13 città che il duo ha tenuto per un periodo di sei mesi dell’anno scorso.

“ Ti abbiamo sentito dire che vuoi una maggiore leva per contratti più forti e un sindacato che potrebbe aiutare a arginare la marea del lavoro non sindacale — Assicurarsi che tutti i media, vecchi e nuovi, siano Media Union, ” loro hanno detto. “ Il tuo messaggio era chiaro e avvincente. Renderci più forti rendendoci uno.”

Il documento di 18 pagine è stato pubblicato domenica sera sul www.sagaftra.org luogo. Domenica prima, gli oppositori della fusione SAG-AFTRA hanno rivelato la loro dichiarazione ufficiale che includeva i materiali a scrutinio e citato una dozzina di aree problematiche.

L’opuscolo esce febbraio. 27-120.000 membri SAG e 70.000 membri AFTRA. Le schede verranno tabulate il 30 marzo e il 60% di coloro che votano in entrambi i sindacati devono approvare la fusione da seguire.

Le aree problematiche citate nel documento di opposizione, che hanno ricevuto l’approvazione venerdì dagli avvocati SAG, includono le asserzioni del piano di fusione in una dozzina di aree: pensionamento e salute; Spacchi divisi su contributi pensionistici e sanitari; struttura delle quote; “ preferenziale ” trattamento delle emittenti; il sistema a tre voucher per attori di fondo; “ gonfio ” burocrazia; una struttura di governance della convenzione; Capacità dei leader eletti di ricevere la retribuzione; Regole di voto a maggioranza per i rappresentanti di Hollywood; scambio di informazioni; Regole degli agenti; e negoziare la forza.

“ L’attuale piano di fusione non risolve quasi nulla e aggiunge troppi problemi intrinseci, ” Gli avversari ’ Conclusione ha detto. “ vota no e chiedono che i nostri leader sindacali conducano la dovuta diligenza necessaria per creare un agro che non danneggerà gli attori.”

Il documento completo di fusione include confutazioni ufficiali al rapporto di opposizione che riflettono le divisioni di vecchia data all’interno dei sindacati, in particolare al SAG. La confutazione ha accusato gli avversari di non essere disposti a riconoscere le mutevoli circostanze.

“ piuttosto che aggrapparsi a un passato in rapida scomparsa, questa fusione sposta entrambi i sindacati per raggiungere il presente e prepararsi per il futuro, ” ha detto.

La confutazione SAG accusa l’opposizione di creare perdite finanziarie per i membri nel 2008 quando Aftra si è separata dai negoziati congiunti con SAG e ha raggiunto un accordo sul contratto televisivo in prima serata un anno prima di SAG, che ha resistito per un accordo più dolce. I rappresentanti pro-merger hanno dominato le elezioni SAG dal 2008.

“ invece di combattere i nostri datori di lavoro, hanno scelto di combattere AFTRA, portando a negoziati separati e oltre $ 100 milioni in guadagni persi, ” Disse la confutazione. “ possiamo davvero permetterci di farlo di nuovo?”

Alan Rosenberg, che ha scontato due termini come prexy Sag dal 2005 al 2009, ha continuato a insistere sul fatto che i leader di Aftra sono stati troppo accomodanti per i datori di lavoro e che una fusione metterà quei leader in una posizione dominante. Durante una dimostrazione anti-fusione della scorsa settimana, ha anche affermato che le forze pro-ferite all’interno di SAG hanno minato la posizione di contrattazione della gilda durante i negoziati del 2008-09

I rappresentanti pro-merger del consiglio di amministrazione hanno dominato le elezioni negli ultimi anni. Un totale di 63 dei 71 membri del consiglio nazionale hanno approvato l’accordo nei materiali elettorali, tra cui Adam Arkin, Jeff Garlin, l’ex presidente Richard Masur e Tony Shalhoub.

I membri SAG hanno rifiutato le proposte di fusione nel 1999 e nel 2003, mentre i membri AFTRA hanno supportato entrambe le combo. Un totale di 68 membri del consiglio di amministrazione di Aftra hanno approvato i materiali a schema, tra cui Bob Edwards, Jason Priestly ed ex presidente Shelby Scott.

Lascia un commento