SAG cerca sigille su informazioni sui prelievi stranieri

The Screen Actors Guild ha chiesto a un giudice del tribunale statale di sigillare le informazioni su come gestisce milioni di dollari di prelievi stranieri come parte dell’accordo nella causa aggrovigliata di classe sui fondi.

Gli avvocati di Ken Osmond, che hanno presentato la causa sui fondi nel 2007, si oppongono alla mozione e affermano che SAG è richiesto dal diritto del lavoro federale per divulgare eventuali esborsi di oltre $ 5.000.

In questione è una mostra soprannominata una tabella dello stato della royalty estera, che descrive in dettaglio lo stato del programma di prelievo estero SAG, inclusi importi specifici in dollari raccolti dall’inizio del programma fino al 21 marzo 2011.

SAG sta insistendo sul fatto che ha “ un interesse principale ” nel proteggere le sue informazioni finanziarie riservate che superano “ diritto di accesso pubblico ” alle informazioni. “ se questa mozione viene negata, verranno esposte informazioni finanziarie riservate sensibili, per abbattere il determinato detergente, ” La gilda ha detto in un deposito al giudice della corte superiore Carl West.

Il giudice ha incontrato gli avvocati per più di un’ora mercoledì e ha detto che ha deciso di non tenere un’audizione pubblica che era stata programmata per affrontare i problemi irrisolti che non si identificava, aggiungendo che era programmato Un gennaio. 10 udienza.

“ abbiamo identificato diversi problemi aperti e requisiti di reporting, ” Ha detto a William Richert, l’attore principale in una causa simile presentata contro la Writers Guild of America.

Neville Johnson, avvocato di Richert e Osmond, ha dichiarato mercoledì che il problema della riservatezza rimane irrisolta. Ha sostenuto che si è tenuto a divulgare le informazioni a U.S. Dipartimento. del lavoro ai sensi della legge sulla gestione del lavoro del lavoro in una forma LM-2 e che la maggior parte degli importi in dollari dettagliati sull’Allegato 1 è superiore a $ 5.000.

“ inoltre, i fondi del prelievo estero dettagliati nell’Allegato 1 vengono pagati ai membri della classe e quindi sono distribuzioni di SAG, ” Johnson ha sostenuto. “ Pertanto, il contenuto dell’Allegato 1 deve essere incluso nel rapporto SAG al DOL e deve essere incluso nel modulo LM-2. Come affermato sopra, tale rapporto deve essere reso pubblico.Di conseguenza, SAG ha l’obbligo di rendere pubblico il contenuto dell’Allegato 1.”

La causa Osmond è stata fissata all’inizio di quest’anno e la causa Richert è stata impostata nel giugno 2010. Nel 2008, la Directors Guild of America ha risolto una causa presentata da William Webb.

Le azioni legali derivano da “ prelievi stranieri ” per attori americani, scrittori e registi — che iniziò a fluire nel 1989 dopo l’U.S. ha concordato i termini della Convenzione di Berna, che ha stabilito il diritto di paternità per le persone che creano opere d’arte. SAG, il WGA e il DGA hanno iniziato a raccogliere i fondi esteri nei primi anni ’90 per conto di membri e non membri che avevano una partecipazione in film e programmi TV.

I fondi vengono raccolti dai paesi attraverso meccanismi come le tasse sulle vendite di video e sui noleggi per compensare i titolari di copyright per il riutilizzo. Tutte e tre le gilde hanno negato qualsiasi illecito. SAG ha annunciato all’inizio di quest’anno di aver creato un tracker di royalties straniero online per gli attori e ha affermato che la gilda ha raccolto $ 18.1 milione di royalties stranieri per gli artisti e avevano distribuito $ 8.78 milioni in oltre 273.000 assegni a oltre 76.000 persone.

Johnson ha affermato che entrambe le parti hanno risolto i disaccordi di lunga data sulla questione dei consulenti coinvolgenti Donald Jasko e Daniel Gervais per rivedere i programmi di prelievi stranieri a SAG e WGA West.

Lascia un commento