RIAA mantiene la daina che gira con cause legali

Washington — La RIAA sta mantenendo il suo ritmo furioso di emettere una serie di azioni legali ogni mese finora quest’anno.

L’ultimo round è arrivato lunedì quando l’industria musicale Org commerciale ha presentato 493 nuove cause contro individui che scambiano illegalmente musica online.

Come per tutti i semi quest’anno, la RIAA li ha archiviati impiegando il “ John Doe ” processo di contenzioso, usato per citare in giudizio gli imputati i cui nomi non sono noti.

Il Biz musicale si è rivolto a questo metodo dopo che un tribunale ha stabilito che i fornitori di servizi Internet non devono più produrre automaticamente i nomi senza un giudice che decide se le cause hanno un merito legale.

Dopo aver ottenuto i nomi, il RIAA invia quindi una lettera alla persona che offre il caso per un prezzo.

Finora, 486 dei 2.947 individui che RIAA ha citato in giudizio si sono stabiliti per una media di $ 3.000 ciascuno. L’azione legale di lunedì 8217 includeva cause contro 24 persone identificate attraverso il “ John Doe ” processo e rifiutato o ignorato le offerte per stabilirsi.

Le 493 cause sono state presentate in tribunali federali in 17 stati, tra cui: Alabama, Arizona, California, Colorado, Georgia, Iowa, Illinois, Indiana, Kansas, Kentucky, New Jersey, New York, Minnesota, Missouri, Pennsylvania, South Dakota e Texas.

Lascia un commento