Rhythm & Hues cerca moneta per l’espansione int’l

Ritmo & Hues Studios sta cercando un nuovo capitale e la società di effetti visivi dovrà probabilmente vendere una partecipazione di minoranza per ottenerla.

R&H ha arruolato la società bancaria indipendente dei partner Focalpoint per aiutare a raccogliere a sud di $ 20 milioni in azioni per finanziare l’espansione internazionale della Società.

Ritmo & Hues sta già parlando con gli investitori. Fonti vicine ai colloqui avvertono che nessun accordo è imminente; sottolineano anche che r&H non è angosciato e sta cercando finanziamenti esterni per opportunità di crescita.

Noto per la offshoring pionieristica della produzione di effetti visivi, r&H ha strutture a Vancouver, Malesia e India ed è stata una delle prime compagnie postali americane a irrompere significativamente in Cina. La sua ulteriore espansione internazionale si concentrerebbe sulle strutture per la costruzione di locali a basso costo, specialmente in Asia.

Addetti ai lavori della società dicono r&H ha recentemente dovuto aumentare la parte del lavoro che sembra al largo dal 40 all’80%.

R&Le attività di H ’ includono posti di backend nei film futuri su cui la società ha lavorato, tra cui il 20th Century Fox ’ S “ Life of Pi.” R&H non possiede più l’equità in nessuna foto precedentemente rilasciata. Sempre più aziende VFX forniscono servizi a costo in cambio della partecipazione al backend sui film su cui lavorano, come ritmo & Hues ha fatto, nella speranza di condividere il successo di quei progetti.

La società ha anche una lista dei suoi film sviluppati internamente che intende produrre.

Con i suoi margini di riduzione e una forte concorrenza globale, l’industria VFX — come molti settori del business di intrattenimento — può essere difficile da investire. Il flusso di cassa può essere irregolare e le attività più preziose sono spesso persone, che potrebbero non essere sotto contratto. Inoltre, il lavoro VFX ora scorre in tutto il mondo alla ricerca di incentivi fiscali e sussidi, che possono fluttuare mentre i regimi e le politiche cambiano.

Di conseguenza, le grandi aziende VFX raramente cambiano le mani e è difficile mettere un valore in contanti su di essi.

Lee Berger, presidente della divisione cinematografica del ritmo e delle tonalità, ha negato che i potenziali investitori potessero acquistare l’azienda apertamente.

“ non siamo in vendita, ” Berger ha detto tramite e -mail. “ Tuttavia, continuiamo a raccogliere fondi per il nostro fondo cinematografico, East Grand Films, e stiamo anche parlando con potenziali partner di joint venture riguardanti la continua espansione internazionale della società.”

Le prospettive complessive per il business degli effetti visivi in California stanno diventando sempre più cupi mentre il lavoro fuggono dall’U.S. e i principali studi continuano a macinare le aziende VFX sul prezzo.

I partner focalpoint hanno rifiutato di commentare. La società è specializzata in raccolta di capitali, fusioni e acquisizioni.

Lascia un commento