Regolatori cinesi permalosi sulle coproduzioni

Se Hollywood vuole davvero perseguire coproduzioni cinesi, dovrà punteggiare il suo I ’ s e attraversare il suo t ’ s — Per non parlare della mente è P ’ s e Q ’ s.

Martedì il Biz Regulator del paese del paese ha detto ai media locali che per u.S. cineasti ’ Produzioni da concedere allo status di effetto congiunto, tutti i requisiti di coproduzione del cinema cinese dovrebbero essere strettamente soddisfatti. Ciò significa che almeno un terzo della moneta deve provenire dalla Cina, il cast principale deve essere cinese e parte del film deve essere girato nel paese.

“ Alcuni cosiddetti film di coproduzione aprono solo cambiamenti superficiali, con pochi investimenti dalla Cina e usano pochissimi elementi cinesi e lo chiamano coproduzione. Queste coproduzioni aggirano il sistema di quote e portano via gli investimenti domestici e minacciano i film cinesi, ” disse Zhang Peiming, vice capo dell’amministrazione statale di radio, cinema e televisione, individuando aspiranti coproductions “ Looper ” e “ cloud atlas.”

Lo stato ufficiale di coproduzione garantisce una versione continentale, l’immunità dei periodi di blackout e una maggiore quota di entrate.

Multiplo u.S.-I consulenti basati che aiutano a sterzare gli accordi di coproduzione cinese hanno detto a Variety che i commenti di Zhang non prendono necessariamente un turno di politica, ma piuttosto una nuova determinazione a seguire la lettera della legge. Hanno anche suggerito che i cineasti dovrebbero evitare di parlare pubblicamente degli sforzi superficiali per ottenere lo status di coprod; Tali commenti tornano ai regolatori cinesi, che sono ipersensibili all’idea che Hollywood stia traggendo cinicamente vantaggio del suo mercato cinematografico in forte espansione.

“ Penso che stesse cercando di dare un messaggio al mercato, ” Ha detto Peter Shiao, fondatore e CEO di Orb Media Group e presidente della U.S.-China Film Summit, che si svolge a Los Angeles in ottobre. “ questa è una di quelle situazioni in cui sono molto attenti a non avere un occhio nero.”

The Endgame e DMG Production “ Looper ” è previsto per il rilascio in Cina alla fine di settembre e presenta il cinese Thesp Xu Qing in un ruolo di supporto, nonché una serie di scene girate a Shanghai. “ Cloud Atlas, ” che viene distribuito da Warner Bros. A livello nazionale ma dai sogni dei Dragon Pictures in Cina, ha un cast per lo più occidentale e presenta l’attrice cinese Zhou Xun.

Entrambe le foto sono alla ricerca dello stato di coproduzione cinese, che è ancora in sospeso. H OWEVER “ Looper ” Sembra su una pista veloce, in quanto è già stata concessa una data di rilascio del periodo di blackout ed è stato permesso di iniziare la sua campagna di marketing più di due settimane prima del rilascio — Un altro vantaggio dello stato di coproduzione — Quindi è sconcertante che è stato trattenuto come esempio.

“ Il vero problema è che c’è stato un afflusso di film in cerca di uno stato di coproduzione senza soddisfare i requisiti ufficiali, ” Shiao ha detto, aggiungendo che i commenti di Zhang potrebbero “ influire su molti progetti che sono stati annunciati con le migliori intenzioni ma senza i fattori scatenanti per renderlo una coproduzione ufficiale.”

La competizione per ottenere un rilascio teatrale in Cina è elevata, poiché il governo limita il numero di film stranieri consentiti ogni anno a circa 34. Diverse indie più piccole riescono regolarmente, ma solo una o due caratteristiche su larga scala con talento noto ottengono la designazione all’anno, come Sony ’ S “ The Karate Kid.”

Altri consulenti suggeriscono che anche il più piccolo commento disinvolto può irritare i regolatori, come quando “ Iron Man 3 ” Il regista Shane Black si è rivolto alla coproduzione cinese di Comic-Con, dicendo che né lui né il cast si aspettavano di viaggiare lì, ma che un equipaggio di seconda unità sarebbe stato ; — E quel talento avrebbe partecipato alla premiere.

Disney, Marvel e DMG hanno annunciato ad aprile l’intenzione di coprodurre “ Iron Man 3 ” in Cina. Come “ Looper ” e “ cloud atlas, ” “ Iron Man 3 ” è soggetto all’approvazione del governo cinese.

Se ottiene il Greenlight, la produzione filmerebbe scene in Cina questo autunno e terrà una premiere lì.

Lascia un commento