Prod’n rimane lento dopo il 9-11, recessione

Hollywood — La produzione di caratteristiche fuori lotto a Los Angeles è rimasta gravemente depressa in ottobre, con attività molto al di sotto dei livelli super caricati della prima metà dell’anno.

I giorni di produzione consentiti sono stati pari a soli 399 ad ottobre, in calo rispetto al 428 di settembre e fino a un leggero di agosto e#8217; s 369, secondo i dati pubblicati giovedì dal settore dello sviluppo di intrattenimento Corp. In confronto, ogni mese da gennaio a giugno ammontava a più di 1.000 giorni, poiché la produzione si accumulava in previsione di scrittori e attori scioperi.

“ i numeri delle caratteristiche riflettono i forti livelli di attività quando l’industria è stata la crescita per possibili colpi lo scorso inverno e primavera, ” ha detto Morrie Goldman, vicepresidente dell’EIDC.

Anche la produzione locale è diminuita a causa delle conseguenze del settembre. 11 attacchi terroristici e recessione, ma ha mostrato segni di rimbalzo. E Goldman ha previsto che la produzione di Los Angeles riprenderà dopo il primo anno del prossimo anno, in particolare con i produttori locali che meno sono le probabilità di andare all’estero a causa del crescente desiderio di rimanere vicino a casa.

“ i talenti di livello A sono riluttanti a viaggiare e noi ’ si sente che gli spettacoli vengono riscritti per accogliere l’articolazione a Los Angeles, ” Ha aggiunto.

Nonostante l’interruzione degli attacchi, l’attività televisiva fuori lotto ha continuato a riprendersi dalla sua pausa maggio-luglio, per un totale di 941 il mese scorso dopo aver colpito 869 giorni a settembre e 1.037 giorni ad agosto.

L’attività commerciale è rimasta anche tiepida con 389 giorni, invariata da settembre. L’attività di Los Angeles è saltata nel primo trimestre, con ben oltre 600 giorni al mese, ma da allora non è riuscita a rompere 500 giorni al mese quando l’industria pubblicitaria è crollata.

Nel complesso, ottobre è diminuito 21.5% vs. Ottobre 2000, ma l’attività di nove mesi è aumentata del 6%

Lascia un commento