Pressione su media-più

Mosca — La polizia ha fatto irruzione negli uffici di media-by-by e la sua stazione NTV di punta, situata nel centro televisivo Ostankino di Mosca, anche se questa volta non erano armati. Un funzionario della società ha affermato che quasi tutti i documenti che si occupano di Finances di Media-Most erano stati confiscati.

Il capo dei media, Vladimir Gusinsky, era presente durante il raid, che è stato girato e successivamente trasmesso sul Bollettino di News News di NTV.

“ Lo scopo di questa azione è paralizzare il lavoro di Media-Most, ” L’avvocato commentato Pavel Astakhov.

Un altro raid della polizia ha avuto luogo lo stesso giorno negli uffici del colosso del gas naturale Gazprom, il più grande creditore e azionista di Media-Most, che secondo gli analisti è stato sotto una forte pressione del Cremlino per chiamare i suoi prestiti, rompendo così la società mediatica &# 8217; s Back.

Gli eventi si sono verificati lo stesso giorno in cui una delegazione di Journos occidentali stava visitando Mosca per una discussione rotonda sul ruolo della stampa nella società russa.

James Ottaway, caporedattore del Wall Street Journal, ha dichiarato di essere rimasto scioccato dagli sviluppi del giorno.

La risposta immediata di NTV è stata quella di preparare un’edizione speciale della sua “ Glas Naroda ” (Voice of the People) Studio Talkshow, guidato dall’amministratore delegato di Channel Yevgeny Kisilyev ’ Come ha fatto la notte dell’arresto di Gusinsky il 13 giugno.

Lascia un commento