Powell: nessun motivo per colmare il divario digitale

Washington — Il nuovo presidente della FCC Michael Powell ha detto martedì che non c’è dubbio che gli americani più ricchi saranno i primi a beneficiare di fantasiosi nuovi gadget digitali, ma che questo cosiddetto divario digitale sia parte e pacco del capitalismo e nessun motivo per il governo intervenire.

“ vuoi sapere cosa? Sarà persone più ricche con un reddito disponibile che acquistano $ 4.000 TV digitali il primo giorno. Ciò significa che c’è un divario HDTV il primo giorno in cui sono usciti? No, ” Powell ha detto nella sua prima conferenza stampa.

“ Sai, penso che ci sia una divisione Mercedes. Mi piace averne uno, non posso permetterne uno. Non significano essere completamente lanciato, ma penso che sia un importante problema sociale, ” Egli ha detto.

Rendendolo chiaro che i repubblicani hanno ora il controllo di Washington, Powell ha promesso una regola pro-business che si baserà sul mercato per risolvere la maggior parte dei punteggi. Le sue filosofie rappresentano un netto contrasto con quelli del suo predecessore, William Kennard, che si è dimesso alla vigilia del presidente George W. Bush ’ s inaugurazione.

Durante il suo mandato, Kennard ha prestato grande attenzione alle preoccupazioni che gli americani rurali o più poveri fossero lasciati indietro nell’era digitale. Tali preoccupazioni hanno presto guadagnato un soprannome — Il divario digitale.

Powell ha detto che è certamente all’interno del Purview FCC per assicurarsi che le infrastrutture siano messe in atto in modo che tutti gli americani abbiano accesso a servizi via cavo ad alta velocità e Internet. Ma è riluttante ad andare oltre e, ad esempio, dire ai produttori che non possono fare computer o apparecchiature TV digitali fino a quando tali set non possono essere offerti da tutti.

Altrimenti, i produttori potrebbero non fare affatto tali attrezzature, ha detto Powell. Inoltre, le nuove tecnologie tendono sempre ad essere costose inizialmente.

Il portavoce del sindacato dei consumatori David Butler ha affermato che mentre Powell deve essere altrimenti rispettato e lodato, il suo commento Mercedes era insensibile.

“ mi ha sorpreso che il presidente sarebbe tanto miope quanto confrontare il divario digitale con l’incapacità di parcheggiare una Mercedes nel tuo garage. Ha davvero declassato l’importanza di fornire servizi a banda larga a prezzi accessibili, ” Disse Butler.

Le industrie dei media e dell’intrattenimento sono state cautamente gioiose per l’ascesa al potere di Powell, poiché favorisce la deregolamentazione. Tuttavia, non ha fornito alcun indizio esatto martedì sul fatto che egli spinga attivamente per l’abrogazione di vari tappi di proprietà.

Powell ha detto che sarebbe propenso ad abrogare un limite che vieta a qualsiasi emittente di possedere oltre il 35% del mercato nazionale, ma che lo scontro tra le emittenti non è ancora risolta.

A Capitol Hill, diversi legislatori chiave stanno già spingendo la legislazione sulla riforma della FCC, tra cui un disegno di legge che limiterebbe l’autorità di revisione della fusione della FCC, tra le altre cose.

Lo stesso Powell si è lamentato del fatto che la FCC ha superato la sua autorità nell’approvare le fusioni, tra cui la recente AOL Time Warner Union. Ma Powell ha detto ai giornalisti martedì che non è favorevole a essere dato a “ profilattico ” Scadenza per la revisione delle fusioni.

Il briefing per la stampa mattutina di Powell è arrivato quando Washington ha iniziato a celebrare il quinto anniversario del 1996 Telecommunications Act.

Durante un pranzo a mezzogiorno, National Cable Television Assn. Prexy-CEO Robert Sachs ha annunciato che l’organizzazione commerciale sta cambiando il suo nome in National Cable and Telecommunications Assn. Al fine di riflettere i passi resi possibili dal 1996. L’organizzazione utilizzerà ancora lo stesso acronimo, NCTA.

Lascia un commento