POTHOTS OVER PORTATIVI

Negli ultimi quattro anni, Nintendo e Apple sono stati alle prese per il controllo del mercato dei giochi mobili — Ma il mese scorso, la posta in gioco è aumentata.

Il 3DS, un sistema portatile che presenta giochi in 3D stereoscopico senza occhiali, ha colpito gli scaffali il 27 marzo, che rappresentano uno delle più grandi scommesse di Nintendo negli anni. E le prime indicazioni sono che è stata una vittoria.

La società ha vinto dati dettagliati di rilascio fino a fine mese, ma dice u.S. Le vendite di un giorno per il 3DS erano più alte che per qualsiasi precedente sistema portatile Nintendo. (Un fan ha persino aspettato cinque giorni in fila per essere il primo nel paese ad acquistarne uno.) In Europa, Nintendo afferma di aver venduto 303.000 unità durante il weekend di apertura — Solo il 7% timido dei numeri di apertura del weekend di Wii.

I prodotti caldi non sono una novità per Apple, ovviamente. Il lancio dell’iPad 2 ha visto le persone in fila per i blocchi per diversi giorni e l’anticipazione sta già costruendo per l’iPhone 5, che i fan sperano di vedere entro la fine dell’anno.

Le due compagnie hanno una posta in gioco diversa a rischio, ma sono entrambi in lotta per i bulbi oculari. Per Apple, i giocatori che migrano verso i titoli economici e di dimensioni ridotte dell’App Store possono essere convertiti in clienti regolari di iTunes — e probabilmente essere convinto di aggiornare le proprie attrezzature su base regolare (generalmente ogni 18 mesi circa). Per Nintendo, i giocatori che abbracciano l’esperienza di gioco più profonda dei giochi 3DS da $ 40 manterranno il flusso di cassa in una delle più antiche aziende di videogiochi del settore.

I numeri sono enormi su entrambi i lati del campo di battaglia. Apple ha venduto oltre 160 milioni di iPhone, iPad e iPod tocchi. Nintendo ha venduto 144 milioni del suo sistema di generazione precedente, Nintendo DS.

Giochi e fiamme

Con questo tipo di numeri arriva un sacco di chiacchiere.

Nel 2009, Phil Schiller, VP senior di Apple di marketing di prodotti in tutto il mondo, vantati, “ una volta che giochi sull’iPod Touch, pensi, ehi, (il DS e PSP) aren ’ t Così più bello…” Un anno dopo, Steve Jobs ha affermato che l’iPod Touch ha rappresentato la metà del mercato di gioco portatile — Una dichiarazione altamente dubbia, anche se dovessi aggiungere tutti gli altri dispositivi iOS.

Nintendo, nel frattempo, ha recentemente accusato Apple e altri produttori di smartphone di incoraggiare lo shovelware. io.e., Giochi che mancano di qualità ma aiutano a rafforzare un catalogo di un sistema.

Satoru Iwata, presidente globale di Nintendo, è stato un critico vocale di giochi di bassa qualità (Daily Variety, 23 marzo). È arrivato al punto di dire che la qualità non conta per alcuni sviluppatori di giochi, che si preoccupano solo di vendere i loro titoli in gran numero.

“ (dobbiamo) concentrarsi su un’unica domanda: il mantenimento dei giochi di alta qualità è una priorità o meno, ” ha detto Iwata. “ Stiamo guardando due lati distinti del business dei videogiochi. … Il fatto è: ciò che produciamo ha valore e dovremmo proteggere quel valore.”

Mentre le aziende hanno cercato di differenziarsi l’una dall’altra, l’introduzione di 3D nel mix è il più grande fattore distintivo.

Per Nintendo, che ha giocato con 3D dalla metà-’ 90s, la capacità di giocare senza occhiali era critica. È così convinto che gli occhiali sono una barriera per il consumatore, in effetti, che la società afferma che non si aspetta di includere 3D nel suo successore della Wii.

“ almeno attualmente, con viste multiple, sei tornato a trattare con quegli occhiali dannati, ” ha detto il presidente di Nintendo of America Reggie Fils-Aime. “ crediamo che l’esperienza portatile sia un’applicazione killer. Ad un certo punto, il 3D in casa potrebbe essere un’applicazione killer, ma che è un po ‘di tempo.”

Apple non ha mostrato molto interesse per 3D sui dispositivi portatili, ma non ha ignorato la tecnologia — E sembra essere d’accordo con la valutazione di Nintendo sugli occhiali. Alla fine dell’anno scorso, alla società è stato concesso un brevetto su un metodo per proiettare immagini 3D che potevano essere percepite senza occhiali.

Il sistema, che (se la società lo utilizza mai) sembra progettato per il mercato domestico, utilizza un proiettore che consente a più persone di guardare da una varietà di angoli.

Loop di gruppo

Il 3D può essere il titolo che colpisce gli occhi per il 3DS, ma è nell’arena multiplayer online dove Nintendo potrebbe trovarsi in una vera scontro con la mela con Apple.

Per la stragrande maggioranza dei giochi di app, l’esperienza è un giocatore singolo. Tradizionalmente, è stato vero anche per i giochi portatili Nintendo, ma con il 3DS, la società sta apportando alcune modifiche.

Un accordo con a&T dà agli utenti 3DS l’accesso gratuito a quell’otspot Wi-Fi di quella società.

Nintendo ha anche reso più facile competere con gli amici legando gli elenchi di amici alla console piuttosto che ai singoli giochi.

Apple, tuttavia, ha ragione per i suoi tacchi. Il numero di app multiplayer sta crescendo e alcuni mostrano una promessa per una solida esperienza multiplayer su iDevices. (A guidare questo pacchetto è Spacetime Studios ’ “ Pocket Legends, ” che ha creato un persistente giocatore del mondo che possono esplorare.)

GameCenter non è universale, ma è un modo semplice per gli igameri di confrontare almeno i punteggi con gli altri. Funziona, tuttavia, con molti altri servizi di matchmaking di terze parti, come Open Feint e Gamespy. E poiché non c’è un solo posto in cui i giocatori possono trovare i loro amici (e giocare contro gli estranei hanno bisogno per tenere traccia di diversi accessi), il multiplayer è ancora nelle fasi formative per i dispositivi iOS.

Dash per contanti

I dirigenti di Nintendo sono stati piuttosto rumorosi nelle loro critiche sulle app di Apple. La maggior parte dei giochi iOS, ha affermato la società, non sono esperienze coinvolgenti — e spesso mostra una mancanza di artigianato.

La chiave per vincere le guerre portatili, sostiene, è una ricca stalla di titoli.

“ vinci con ottimi contenuti e noi ’ abbiamo la fortuna di avere grandi franchising come ‘ Mario, ’ come ‘ Zelda, ’ come ‘ Donkey Kong.’ Tutti questi grandi franchising motivano davvero i consumatori ad acquistare il software, ” ha detto fils-aime all’inizio di quest’anno.

Apple non canta per la sua gamma di giochi. E non è nemmeno concentrando il suo tono direttamente sugli editori di giochi di grande nome (una mossa saggia, dal momento che i più grandi giochi di iPhone — come “ Angry Birds ” e &#8220 ; Doodle Jump ” — sono venuti da piccoli negozi). Invece, è di targeting per gli sviluppatori ’ portafogli.

Durante la presentazione dell’iPad 2 a marzo, Steve Jobs ha menzionato a malapena i videogiochi (ignorando la conferenza annuale per gli sviluppatori di giochi del settore, che stava accadendo dall’altra parte della strada). Tuttavia, ha sottolineato che Apple ha pagato oltre $ 2 miliardi agli sviluppatori per aver venduto le loro app su iDevices.

Apple e Nintendo sono destinati a continuare a rallegarlo nel loro modo passivo-aggressivo. (A nessuno dei due piace nominare l’altro, anche se interrogato direttamente.) Ma c’è una svolta ironica per questa guerra di parole: è del tutto possibile le aziende non sono addirittura inseguindo lo stesso pubblico.

La battaglia tra le due società (e, tecnicamente, anche Sony, poiché quella società lancerà il suo sistema portatile di prossima generazione entro la fine dell’anno) è, in un certo senso, uno specchio delle guerre della console. È facile considerare la generazione attuale come una lotta a tre vie, ma in realtà Microsoft e Sony stanno combattendo per il pubblico di Core Gamer, mentre Nintendo crea una nuova categoria che i giocatori di base esplorano occasionalmente.

“ Molto è successo nel settore dei giochi e c’è stata un’enorme crescita nel pubblico, ” ha detto Billy Pidgeon, analista senior di M2 Research. “ Inizialmente, la gente pensava che ciò significava che esistesse un pubblico più vasto per il modello tradizionale — merci confezionate e palmini da gioco dedicati — Ma ha scoperto che molte di queste persone non si identificano come giocatori. E non vedo davvero quel gruppo essere una proposta vincente per le macchine da gioco dedicate.”

Mentre c’è un po ‘di crossover, il che significa un po’ di concorrenza, gli iDevices generalmente soddisfano un pubblico leggermente diverso rispetto alla comunità principale che Nintendo e Sony stanno inseguendo.

Che ha vinto ’ t fermare gli inevitabili confronti, tuttavia. E se entrambe le aziende vedessero la possibilità di rivendicare qualsiasi tipo di vantaggio, puoi scommettere sul tuo dollaro in basso che lo afferreranno rapidamente.

Lascia un commento