Politica peer-to-peer

Il 22 giugno, con il forte sostegno dell’MPAA e della RIAA, il comitato giudiziario del Senato ha introdotto la legge sull’induce, un disegno di legge che avrebbe inaugurato cambiamenti alla legge sul copyright e vietare le reti di condivisione di file Internet come Kazaa, Morpheus ed Edonkey.

Se la legge induce diventa legge, l’intero settore dell’intrattenimento — Dai singoli artisti ai più grandi studi e etichette discografiche — perderà soldi a lungo termine. Come presidente di Edonkey, mi unisco a molti leader del settore tecnologico per opporsi fervidamente alla legge sull’induttura.

Combattendo le società di software che sviluppano applicazioni P2P, l’industria dell’intrattenimento potrebbe armeggiare la possibilità di trasformare le decine di milioni di downloars utilizzando tali reti in clienti redditizi.

L’industria dell’intrattenimento ha una lunga storia di resistenza alle nuove tecnologie: FM Radio, AM Radio, VCR e DVD, per citarne alcuni. Tuttavia, la tecnologia vince sempre – alla fine.

Ancora più importante, l’industria dell’intrattenimento alla fine produce profitti sempre più grandi dalle tecnologie esatte che inizialmente ha resistito.

L’atto induce è controproducente perché congela l’innovazione tecnologica e aliena visionari che alla fine trascinano il calcio del settore dell’intrattenimento e urlando avanti.

Prima che avvocati e politici cercano di legiferare Edonkey fuori dal mercato, esorto tutti a pensare per un secondo sull’alternativa.

Potresti non piacermi, ma la mia azienda è incorporata a New York e sono abbastanza facile da farti conoscere. Sono anche interessato a coinvolgere il settore dell’intrattenimento e ad elaborare un accordo commerciale creativo e reciprocamente vantaggioso.

Nessuno deve fare affari con me, ovviamente. Ci sono sempre altri ragazzi, come Earthstation 5.

A rischio di promuovere uno dei miei concorrenti, lasciami citare dal suo sito Web: “ per favore prendi nota: Earthstation Ltd., Una società palestinese, non accetta alcun processo legale via e -mail. Per il servizio di processo, è necessario servire il nostro dipartimento legale situato nei nostri uffici nel campo profughi di Jenin, Jenin, Palestina.”

Earthstation 5 non è una rete di condivisione di file mainstream — almeno non ancora. Se l’atto di induce viene utilizzato contro società americane legittime e cooperative come Edonkey, la prossima fermata sarà Jenin, Palestina. E se riesci ad arrivare a Jenin (e ritorno) in modo sicuro, non passerà molto prima che un paio di adolescenti in Estonia inizino un’altra rete P2P.

I media digitali sono qui per restare e la pirateria non andrà mai via. Da quel punto di partenza, vedo due approcci per il settore dell’intrattenimento:

In primo luogo, l’industria può utilizzare la tecnologia contro i contenuti digitali cercando di rendere i contenuti digitali più simili a file analogici. Questo è l’approccio DRM per la gestione dei diritti digitali (DRM), in cui i proprietari di copyright fissano i parametri sui loro file digitali per consentire approssimativamente lo stesso grado di copia che ha avuto luogo con nastri cassette o CD. Questo quasi sicuramente fallirà perché il download digitale diventa più restrittivo della traccia CD — e quindi vale meno per il consumatore.

In secondo luogo, l’industria può accettare che ci sarà solo più copia nell’era digitale. In questo scenario, la sfida è quella di utilizzare la tecnologia in modo pro-previsto per elaborare prodotti migliorati.

“ puoi competere con libero ” è uno dei soundbite preferiti di Jack Valenti, ma non è giusto. In un mondo digitale che consente il controllo dei contenuti e i componenti aggiuntivi di servizio facili, molte aziende competono con “ gratuitamente.” La TV via cavo compete con TV e CD gratuiti competono con la radio gratuite.

In poche parole, l’atto induce è una cattiva politica ed è deludente vederlo muoversi attraverso il Congresso senza una sola udienza. Sen. Orrin Hatch (R-Utah) propone a ribaltamento di un secolo di storia del copyright e decenni di giurisprudenza — Per non parlare della spinta di società tecnologiche innovative in mare aperto — Senza una sola udienza.

Ma il caso migliore contro l’atto di induce è che è solo un brutto affare. Perché i principali proprietari di contenuti si rifiutano di lavorare con noi (come possiamo vendere musica se le etichette hanno vinto la licenza per farlo?), siamo stati costretti a collaborare con un numero limitato di artisti individuali e indipendenti, che vanno da Steve Winwood al gruppo indie Rock Bishop Allen.

Ciò che mantiene Edonkey Fighting è la nostra determinazione a trovare una soluzione basata sul mercato che dovrebbe facilmente generare più di $ 300 milioni raccolti da ASCAP.

Come la radio e i DVD prima, la collaborazione tra tecnologia e contenuto alla fine trasformerà P2P in un altro canale di distribuzione redditizio per i proprietari di contenuti.

Yagan è il presidente di Metamachine, Inc., Sviluppatore della rete P2P EDONKEY (peer-to-peer). Laureato all’Harvard College, ha co-fondato la casa editrice educativa Sparknotes.

Lascia un commento