Pix tix ottieni un calcio rapido

Da mostrare

Las Vegas — Con Hollywood che si dimmette, i costi di marketing per i principali film in studio sono diminuiti nel 1999 per la prima volta in 20 anni, mentre i costi negativi per le foto hanno visto il loro secondo calo consecutivo, secondo il presidente MPAA Jack Valenti.

Parlando con i giornalisti martedì alla convention per lo spettacolo qui, ha anche notato un enorme 8.Il 3% ha saltato i prezzi dei biglietti medi l’anno scorso, chiaramente il conducente principale del record di $ 7 del 1999 e#8217.5 miliardi di botteghini. Le ammissioni del teatro hanno allentate 1.1% nonostante un’espansione senza precedenti del settore espositivo che ha punteggiato il paese con nuovi multi- e megaplex.

Costi di marketing immersi in media di $ 780.000 per film per terminare l’anno a $ 24.5 milioni. Il costo negativo è diminuito di $ 1.2 milioni nel 1999 dall’anno precedente a una media di $ 51.5 milioni. Ciò ha reso il costo medio totale per foto di $ 78 milioni. Le cifre indicano che gli studi stanno prendendo sul serio il taglio dei costi lungo la strada per un futuro più redditizio. “ i due anni di fila sono in fila che il costo negativo medio è in calo — estrapolarlo a tre o quattro anni fuori, e tu vedrai un cambiamento importante, ” Valenti ha detto.

I numeri, ha detto Valenti, provengono direttamente dagli studi, che forniscono all’MPAA un elenco di film e i loro costi senza identificare le foto per nome. Ha detto che non aveva dettagli su come gli studi stanno riducendo le loro spese di marketing, un fenomeno sorprendente, dato l’uso accresciuto della pubblicità televisiva sempre più costosa insieme a incursioni su Internet.

Meno ottimista è stata la notizia che i biglietti più costosi hanno guidato le entrate al botteghino l’anno scorso, non più persone che si affollano nei cinema. La partecipazione, o le ammissioni, è stata leggermente leggermente nel 1999 a 1.465 miliardi, mentre il prezzo medio del biglietto è aumentato da $ 4.69 a $ 5.08. Può sembrare modesto — Soprattutto considerando i pesanti $ 9.50 Aiutori di New York City devono sborsare — Ma rappresenta il maggiore aumento del prezzo del biglietto in un decennio e sicuramente ha contribuito al calo delle ammissioni da 1.480 miliardi a 1.465 miliardi.

In un discorso costretto con statistiche e allusioni letterarie dalla Bibbia a “ Beowulf, ” Valenti attribuita le ammissioni più basse interamente all’effetto Rapture di#8220; Riptide ” di “ Titanic ” Nel 1998 che ha reso i confronti difficili. Quell’argomento sembra difficile da giustificare poiché il botteghino totale è aumentato 8.7% di anno in anno.

Le medie del prezzo del biglietto includono i prezzi del matinée, nonché gli sconti senior, studente e altri.

Rifiutare sorpresa

Il calo delle ammissioni, calcolato dividendo il botteghino annuale lordo del prezzo medio del biglietto, è stato inaspettato, soprattutto dopo un boom dell’edificio che ha visto praticamente ogni grande catena teatrale in piena massa in luoghi e schermi. Le stime dello schermo del 1999 sono 37.185, in aumento di 3000 dal 1998.

Alcuni osservatori dicono che non ci sono sufficienti per supportare tutte le nuove costruzioni. Altri notano che la partecipazione ai teatri più anziani è caduta molto più rapidamente del previsto poiché quelli nuovi sono online. Valenti ha sottolineato che nonostante la performance tiepida dell’anno scorso, la frequenza è aumentata del 25% negli ultimi otto anni.

Flanking Valenti e New National Assn. dei proprietari di teatro il presidente John Fithian alle cerimonie di apertura di Showest, l’ex topper della NATO William Kartozian ha esortato i proprietari di teatro a non essere timidi nel sollevare i prezzi. Le proprietà a spillo e costose che sono ora in corsa, complete di posti a sedere e altri vantaggi dello stadio, ne valgono la pena. Lui e Valenti hanno insistito sul fatto che i biglietti per il cinema sono ancora il più grande affare di intrattenimento in giro.

Valenti ha affermato che la figura al botteghino di MPAA non include né le filiali dei principali studi, come la nuova linea Disney, ma la nuova linea di Dreamworks, sebbene il giovane studio verrà aggiunto alla fine. “ è solo una questione che abbiano abbastanza foto in pipeline, ” Valenti ha detto. Varietà giornaliera e altre pubblicazioni hanno riportato $ 7.5 miliardi di botteghini del 1999 all’inizio di quest’anno, ma includeva sia DreamWorks che tutte le principali filiali in studio.

Valutazione di difesa

Valenti ha anche risparmiato con i giornalisti mentre difendeva fermamente l’attuale sistema di rating del cinema che ha aiutato a pioniere più di tre decenni fa. “ nulla dura così a lungo in questo brutale ” Marketplace a meno che non serva a uno scopo in modo importante, Valenti ha detto del sistema MPAA, che compie 32 anni a novembre. Circa il 76% dei genitori nella U.S. Trovalo utile (contro solo il 21% che lo dice inutile), ha detto. “ Conosco politici che ucciderebbero i loro figli per ottenere una valutazione di approvazione del 76%.”

Le valutazioni sono state messe sotto il fuoco per aver costretto i cineasti a tagliare o alterare il loro lavoro per raccogliere una valutazione R per evitare di essere schiaffeggiati con l’NC-17 difficile da fare che alcuni dovrebbero essere riservati alla pornografia. Il grido di battaglia è cresciuto lo scorso anno quando i personaggi digitali sono stati inseriti in Stanley Kubrick ’ S “ Eyes Wide Shut ” per oscurare parzialmente una scena di orgia.

Valenti è veloce nel sottolineare che eventuali modifiche sono volontari da parte dei cineasti, che sono invitati a fare acquisti dai loro film da teatro al teatro per cercare di venderli. “ Non posso preoccuparmi di 10 registi e 10 produttori là fuori che stanno dando un calcio a una confusione quando ci sono milioni di genitori là fuori che ci guardano ” Per guida, ha detto.

“ We ’ stanno facendo (un atto di bilanciamento) tra ciò che Hollywood vuole e ciò che Washington vuole, ” Disse Fithian. Nei commenti sicuri di riscaldare il cuore di qualsiasi politico, Fithian ha chiesto più film valutati G, PG e PG-13. L’anno scorso, ha osservato, otto dei primi 10 film incassi hanno guadagnato una di quelle tre valutazioni, sebbene la grande maggioranza di tutti i film rilasciati sono stati classificati R.

Ritardo digitale

Per quanto riguarda l’industria espositiva, la tanto annunciata transizione verso il digitale, Fithian ha affermato di aver vinto presto e lo ha definito “ impossibile ” per le catene teatrali in difficoltà per pagare per questo. “ quando leggi sugli espositori ’ Linee di fondo, dovrebbe suggerirti che non possiamo finanziare la transizione, ” Ha detto, notando che i colloqui con distributori e terzi sono nelle prime fasi.

Altre pepite sul film:

  • L’anno scorso, 677 film sono stati classificati dal sistema di rating dei film. Circa 461 film sono stati rilasciati sia dai principali studi che da distributori indipendenti. Le principali compagnie cinematografiche hanno pubblicato 213 film nel 1999, in calo di otto rispetto all’anno precedente.

  • Gli spettatori di età compresa tra 12-24 anni rappresentano il 39% dei biglietti venduti. Quei 25-39 rappresentano il 30%e la folla di Over-40 comprende il 31%. L’MPAA non tiene traccia dei cineasti sotto i 12 anni.

  • Il gruppo etnico di film in più rapida crescita è ispanico, che frequenta circa 11 film all’anno e acquistando il 15% dei biglietti venduti.

  • Tre persone su quattro nella U.S. Vai al cinema almeno una volta all’anno. Circa il 33% della u.S. La popolazione sono frequenti spettatori — 12 volte all’anno o più. Quel gruppo costituisce l’80% di tutte le vendite di biglietti.

(Dade Hayes ha contribuito a questo rapporto.)

Lascia un commento