PIX LOCALI MINT Green con i kiwi

Auckland Once Upon A Time Kiwi Auds si è allontanato dai film locali.

Un decennio o due fa, l’espositore veterano Joe Moamobe ha temuto che rilasciava film locali, che spesso non hanno attratto Auds, ma ha dovuto continuare a liberarli per rimanere in regola con il film locale Biz.

“ i neozelandesi erano sospettosi per i temi di qualità e scuri, ” lui dice.

“ c’erano eccezioni, ma i film della Nuova Zelanda erano una vendita difficile, ” Dice Moodabe, amministratore delegato di Village Sky City Cinemas, i cui 91 schermi costituiscono il 40% del mercato.

Ma ora, piuttosto che fare rabbrividire gli AUD, i film con una connessione Kiwi hanno una cache con AUD locali.

Supporto per cineasti e film locali — anche quelli prodotti da American Studios — ha sostenuto il botteghino locale a $ 147 milioni della Nuova Zelanda ($ 99 milioni), in calo solo del 4% rispetto al 2004.

Le prestazioni rispettabili sono state dovute a tre film collegati localmente che hanno contribuito con risultati del quarto trimestre di Boffa. Kiwis si è affollato ai titoli di Hollywood “ King Kong ” e “ Chronicles of Narnia: The Lion, The Witch and the Wardrobe, ” mentre Roger Donaldson è prodotto in Nuova Zelanda “ The World più veloce indiano, ” Rilasciato ad ottobre, è stato anche un grande successo.

A $ 4.4 milioni, “ indiano più veloce, ” Con Anthony Hopkins, è diventato la seconda uscita locale più popolare dopo Lee Tamahori del 1994 “ una volta erano guerrieri.” A febbraio. 9 ha superato il titolo precedente al secondo posto “ Whale Rider.”

MOUMABE Stime “ King Kong, ” Diretto dal ragazzo locale Peter Jackson, guadagnerà $ 6.8 in Nuova Zelanda, proporzionalmente una presa molto migliore dell’Australia ’ s $ 15.5 milioni per un mercato sei volte più grandi.

I neozelandesi stanno acquistando biglietti per vedere talenti locali comprovati. “ Whale Rider ” Il regista Niki Caro era l’unico collegamento in Nuova Zelanda a “ North Country, ” Ma il dramma ha fatto proporzionalmente bene durante la sua prima settimana.

Ruth Harley, amministratore delegato della Commissione cinematografica della Nuova Zelanda, concorda che ora c’è una cache nei film locali, ma i dubbi su cui ci sono mai stati un fattore di rabbia.

“ si riduce al prodotto. Non credo che ci sia mai stato un grande film che non è stato visto perché il pubblico lo ha evitato. C’era molto tempo tra i film e la maggior parte aveva un budget basso, ” lei dice.

Nel 1994, “ una volta erano guerrieri ” iniziò gradualmente a cambiare percezione e “ Whale Rider ” lanciato l’era moderna. “ mio padre ’ s Den ” era più un film di nicchia, ma ha goduto di buone recensioni locali e ha preso $ 1 milione, dice.

Moodabe afferma che il film di Kiwi è stato caldo da quando l’India più veloce del mondo è il più veloce indiano ” aperto ad ottobre.

Vincent Ward ’ S “ River Queen ” ha avuto solo recensioni contrastanti, ma ha resistito per una seconda settimana al rilascio.

Le speranze sono alte per il debutto di Toa Fraser “ no. 2, ” che ha vinto il World Cinema Audience Award per il film drammatico al Sundance Film Festival del mese scorso.

Moodabe ha investito in un’altra foto a tema dell’isola del Pacifico, “ Sione Wedding, ” realizzato da South Pacific Pictures. Il rilascio è fissato per il 30 giugno.

Dice che anche il suo atteggiamento è cambiato. “ A mio avviso, il pubblico è sospettoso la paura dei film della Nuova Zelanda è finita ora, ” lui dice.

Lascia un commento