Piani alternativi per loews

Un gruppo di creditori non garantiti di Loews Cineplex sta cercando di tornare al tavolo in un fallimento di una mostra gigante.

I creditori non garantiti chiedono a un giudice del tribunale fallimentare di porre fine al diritto esclusivo della società di presentare un piano REorg. Hanno basato quella richiesta in parte sull’argomento secondo cui il comproprietario dell’azienda Sony ha sellato in modo improprio Loews con i costi di riduzione delle partecipazioni di Sony nel circuito del 1998.

Tra i finanziatori non garantiti ci sono il gigante della bevanda Coca-Cola, gli sviluppatori immobiliari Simon Properties e J.D. Carlisle, HSBC Bank e vari fornitori di esposizioni, tra cui fast food commerciante.

Coinvolgimento dei genitori

Sony attualmente detiene una partecipazione del 40% in Loews Cineplex; Universal Studios è il prossimo più grande azionista con una partecipazione di circa il 26%. Entrambi i genitori in studio perderebbero ogni equità nel circuito con un piano Reorg avanzato da Loews.

Tuttavia, l’impatto finanziario sulla Sony sarebbe minimo, in gran parte perché il genitore dello studio ha ricevuto un pagamento in contanti da 417 milioni di dollari quando Loews si è fuso con Cineplex Odeon (Varietà quotidiana, Febbraio. 16). I creditori non garantiti affermano che il pagamento ha lasciato loews eccessivamente carico di debito.

Under Loews ’ Piano Reorg Own — per la quale ha presentato una lettera di intenti ma deve ancora presentare una descrizione dettagliata — L’88% del capitale civile sarebbe acquisito da un gruppo di investimento guidato dall’uomo d’affari canadese Gerald Schwartz. Altri membri del gruppo di investimento includono la società di investimento del capitale del Pacifico, controllata dall’imprenditore di fibre ottiche Gary Winnick e L.UN.-Fondo di avvoltoio con sede a Oaktree Capital.

Inoltre, nell’ambito del piano REorg della Società, i creditori non garantiti otterrebbero un blocco di azioni Loews che rappresentano una partecipazione del 12% in vigore nella Società e warrant per acquisire un altro interesse del 5%. Ma il valore di tali azioni impallidirebbe rispetto agli oltre $ 400 milioni in richieste e prestiti non garantiti che il gruppo detiene attualmente.

Altre idee

Il gruppo di creditori non garantiti sostiene che dovrebbe essere in grado di far avanzare un piano REorg. Si aspettava che un tale piano alternativo compenserebbe i creditori non garantiti molto meglio del piano dell’azienda.

Una portavoce di Loews ha rifiutato il commento sulla questione, che sarà discusso in u.S. Tribunale fallimentare di New York il 1 giugno.

Un portavoce di Sony ha detto, “ perché questa è potenzialmente una questione legale, è inappropriato per noi commentare in questo momento.”

Lascia un commento