Perry si difenderà presso l’Irish Film Board

In una sorpresa per l’industria locale, il CEO dell’Irish Film Board Simon Perry partirà alla fine di quest’anno quando il suo contratto quinquennale termina.

Si diceva che la notizia del Galway Film Festival, che ha avvolto domenica, dove molti industrie sono stati sorpresi di apprendere che il suo contratto non sarebbe stato revocato.

Fonti hanno suggerito che i termini di occupazione di Perry non erano chiari e persino alcuni membri dello staff IFB hanno dichiarato di essere “ confuso ” Dall’improvvisa decisione.

Il presidente del consiglio di amministrazione IFB James Morris ha dichiarato a Daily Variety lunedì che la posizione CEO “ non è mai destinata a essere un’estensione permanente.

“ il cambiamento è sempre difficile, ma stiamo facendo questo passo alla volta e capiamo che il cambiamento deve accadere.”

Perry, un ex topper di British Screen Finance, ha assunto l’incarico di IFB nel gennaio 2006 e durante il suo mandato ha accelerato la tendenza per le coproduzioni europee, con foto come “ ONDINE ” e “ triage.”

Il suo predecessore, Mark Woods, ha ricoperto la posizione dal 2003-2005, mentre Rod Stoneman è stato CEO dal 1993-2003.

Perry ha rifiutato di commentare, ma in una dichiarazione, ha detto Morris, “ Simon ha portato nuova fiducia e rinnovato energia ai cineasti irlandesi, mettendo in evidenza nuovi talenti mentre presiedeva con successo un periodo di rapida crescita e portata delle attività dell’IFB.”

La posizione sarà pubblicizzata più avanti nel mese e Perry aiuterà il consiglio di amministrazione nella gestione del passaggio al 2011.

Lascia un commento