Pearson profila nonostante il aumento delle vendite

Londra — Il gruppo di media Pearson ha registrato una perdita di £391 milioni ($ 556 milioni) per il 2001, rispetto a un profitto di $ 255 dell’anno precedente. Le vendite sono aumentate del 9% a $ 6 miliardi.

I risultati sono stati migliori del previsto dato l’anno scorso la drammatica recessione nel mercato pubblicitario globale. Il calo delle vendite di annunci ha mascherato il miglioramento delle attività su Internet del gruppo, dove le perdite sono state ridotte del 30% a $ 194.4 milioni.

Pearson è il genitore del giornale Financial Times. A gennaio, la società ha venduto la sua partecipazione del 22% nel gruppo RTL, la più grande emittente in Europa, per circa $ 1.3 miliardi al gigante dei media tedeschi Bertelsmann, interrompendo la sua ultima connessione con l’industria televisiva.

Marjorie Scardino, CEO di Pearson, ha dichiarato: “ La recessione nei mercati pubblicitari e tecnologici ha significato che non era possibile lo scorso anno basarsi sul costante miglioramento delle prestazioni che i nostri azionisti si aspettano. Mentre guardiamo avanti nel 2002, siamo fiduciosi di riprendere i nostri progressi qualunque sia il clima economico.”

Lascia un commento