Oz tv pirateria ti preoccupa.S.

Sydney — Il u.S. sta echeggiando l’industria australiana della TV TV.S.-L’accordo australiano di libero scambio omette una disposizione chiave che rende la pirateria del segnale televisivo un reato criminale.

Il testo originale dell’ALS includeva questa misura, ma fu lasciato fuori dalla legislazione approvata dal parlamento australiano.

L’abbonamento australiano televisivo e radio ASSN. ha espresso le sue preoccupazioni al governo e assicurato il sostegno di U.S. L’ambasciatore Tom Schieffer.

Dall’introduzione di servizi digitali a marzo, Paybox Foxtel e Austar hanno speso $ 10.5 milioni di smart card in abbonati ’ Set-top Boxes per crittografare i loro segnali.

Ma i dirigenti della TV Pay hanno affermato che sono necessarie sanzioni penali per dissuadere gli hacker dal violare il sistema. È un’offesa vendere dispositivi di pirateria, ma usarli non è un crimine.

Il governo di Oz ha riconosciuto questa settimana è improbabile che scambia le lettere con l’u.S., certificazione ha implementato i principi del patto, entro domenica, 60 giorni prima di essere entrato in vigore Jan. 1.

Tuttavia, entrambe le parti possono variare il calendario, quindi l’accordo potrebbe ancora entrare in vigore a gennaio.

Kim Dalton, amministratore delegato della Commissione per il cinema australiano, ha dichiarato a un seminario FTA a Melbourne giovedì che l’agenzia avrebbe continuato a premere il governo per aumentare la quota di spesa drammatica locale per i canali di pay TV al 20%, il massimo consentito dal patto.

Solo il 5% della programmazione drammatica su Pay TV è australiano, che AFC ritiene non fornisce una scelta adeguata per i consumatori, ha affermato Dalton.

Lascia un commento