NO. 43: Unitedglobalcom

Entrate: $ 1.25 miliardi

Profitto netto: $ 1.27 miliardi

Unitedglobalcom si autodefinisce come il più grande fornitore di comunicazioni a banda larga internazionale di servizi video, vocali e dati. In effetti, la portata è impressionante con operazioni in 25 paesi e reti che accedono a oltre 18 milioni di case a giugno.

La società di società ha sede a Denver, non lontano da Liberty Media, che diventerà presto un azionista di controllo. La maggior parte delle sue attività è focalizzata in Europa, anche con le operazioni dell’Asia Pacifico e dell’America Latina. Le sue comunicazioni pan-europee unite del 53%, con sede nei Paesi Bassi, è il più grande operatore via cavo dell’Europa;. Austar United Communications è un fornitore di cavi e telecomunicazioni in Australia e Nuova Zelanda, e VTR GlobalCom è il più grande Cabler in Cile. Concentrati sul continuo lancio di servizi a banda larga come la programmazione a più livelli, il pay-per-view, la telefonia e l’accesso a Internet ad alta velocità

Tutto ciò che richiede costosi aggiornamenti. UPC, che è scambiato separatamente sui mercati azionari di Nasdaq e Amsterdam, ha avuto un anno difficile e estate mentre gli investitori si preoccupano della società e teme che potrebbe esaurirsi; Lo stock è stato decimato. Il CEO Mark Schneider si è appena dimesso quando la società ha annunciato una forte perdita per il primo tempo e ha anticipato i licenziamenti nel secondo.

Tuttavia, UPC è ben posizionato mentre la scena via cavo europea si riscalda con Liberty, Microsoft e altri che investono. Tutto il grande u.S. Le conglom di intrattenimento tra cui AOL Time Warner, Viacom e Walt Disney hanno definito l’espansione internazionale ed europea una priorità assoluta. In molti mercati, il cavo è all’hub della rivoluzione video e Internet.

Alla ricerca del modo più veloce per la redditività in numerosi mercati, l’UPC dovrebbe unire le sue piattaforme di pay TV in Polonia con Vivendi Universal.

Lascia un commento