NO. 2: Walt Disney

Burbank, California.

Entrate: $ 25.4 miliardi

Profitto: $ 832 milioni

Se la casa del mouse non è stata il posto più felice della Terra nello scorso anno finanziario, tieni presente che i dirigenti sperano che 4.000 tagli di lavoro fatti questa primavera contribuiranno a modellare la linea di fondo dell’azienda e riportare i sorrisi — Almeno, nella sala del consiglio.

Pro Forma Profit è aumentato nel 2000 dopo la costosa otturazione di Disney.com Portale Internet. Ma in confronto, l’anno fiscale 2000 ha rappresentato un calo del 71% rispetto ai 12 mesi precedenti e#8212; a $ 920 milioni — A causa di un grande addebito per le perdite di Netco.

“ L’anno è finito meglio di quanto ci aspettassimo ma non meglio di quello che sapevamo era possibile, ” il capo Michael Eisner riassunto.

Nel frattempo, la divisione dei prodotti di consumo di Disney era ancora in attesa dei benefici della sua campagna di inversione in corso, le operazioni HomeVid hanno continuato a lottare e ABC è stata calpestata da problemi di valutazione e una recessione guidata dall’economia nelle vendite di annunci pubblicitari di pubblicità sulle vendite pubblicitarie.

Di conseguenza, il colosso dell’intrattenimento e dei media a marzo ha offerto licenziamenti volontari ai dipendenti durante le sue operazioni in studio, ABC, parchi a tema e altrove nel Magic Kingdom. Ma entro giugno è diventato evidente 1.000 fucili forzati sarebbero necessari per raggiungere i 4.000 tagli di lavoro mirati.

Guardando al futuro, la Disney dovrebbe effettuare alcune acquisizioni selezionate, poiché la casa del topo ha ancora ampie risorse in contanti nonostante le lettugità operative. Gli obiettivi includono stazioni TV e reti via cavo, nonché la società di film e televisivi Jim Henson.

Lascia un commento