Nessun conflitto nei doppi ruoli di Pisano

Spostandosi per sostenere ulteriormente la credibilità del suo amministratore delegato e capo negoziatore con i produttori, la Screen Actors Guild venerdì ha pubblicato il testo completo di una revisione scritta da parte dello studio legale Bredhoff & Kaiser. Ha concluso che la posizione di SAG Exec Director e CEO Bob Pisano come membro del consiglio di amministrazione di Netflix Non pone conflitti al suo ruolo in corso come capo negoziatore della Guild.

A febbraio. 3, Due membri di SAG hanno cercato di impedire a Pisano di negoziare l’accordo di contrattazione collettiva della Guild con Studios TV e cinema.

I membri — Scott Wilson e Tom Bower — ha espresso la convinzione che i seggi del consiglio di amministrazione di Pisano erano in violazione del titolo V della denuncia di gestione del lavoro & Disclosure Act.

Pisano ha recentemente incassato le azioni Netflix per un totale di $ 2.4 milioni ma tenuti in una fiducia.

SAG e Aftra da allora hanno raggiunto un accordo provvisorio di estensione di un anno con l’AMPTP. Il passaggio dell’accordo è stato approvato dal loro consiglio congiunto venerdì. L’adesione al sindacato completo deve ancora votare sul patto proposto.

“ Per riposare qualsiasi domanda o preoccupazione in merito in un momento in cui SAG è impegnato in questioni importanti come i negoziati contrattuali, abbiamo chiesto a un consulente esterno di rivedere nuovamente la questione, ” ha detto il consulente generale di SAG David White. “ come previsto, la conclusione indipendente raggiunta è che non esiste alcun conflitto.”

In due precedenti occasioni, il consulente esterno di SAG ha completamente rivisto la direzione di Pisano. In ogni caso, ha affermato un portavoce del SAG, è stata raggiunta una determinazione indipendente che le sue attività esterne non presentavano alcun conflitto con il suo ruolo di capo negoziatore di SAG.

Nel suo rapporto, Bredhoff & Kaiser dichiarò che era “ soddisfatto che le relazioni societarie e finanziarie di Pisano non costituiscano una violazione del titolo V.” Ha inoltre affermato, “ dall’inizio del suo lavoro di SAG, (Pisano) ha rivelato pienamente la sua relazione Netflix … e tale divulgazione ha comportato una consulenza legale al consiglio di amministrazione che non vi era alcun conflitto che lo avrebbe disabilitato dal servire come SAG Chief Negoziatore.”

Quando il contratto di Pisano è stato rinnovato nel 2003, Bredhoff & Kaiser ha aggiunto, “ la sua relazione Netflix faceva parte di una presentazione globale fatta al SAG Board, accompagnata da un’altra analisi legale che non vi era alcun conflitto di interessi invalidanti.”

Il SAG Board, a seguito di quella presentazione, ha votato in modo schiacciante per rinnovare il contratto di Pisano appena prima dei negoziati con i produttori.

Lascia un commento