Napster solleva problemi antitrust nel caso

New York — Napster ha ottenuto l’ennesimo soggiorno di esecuzione nella sua prolungata causa sul copyright venerdì tardi quando un giudice della California ha rinviato l’industria discografica della mozione per il giudizio sommario e ha posto le basi per una battaglia più ampia sul fatto che le principali etichette stiano violando le leggi federali antitrust federali.

Il giudice del tribunale distrettuale Marilyn Hall Patel, che la scorsa estate ha emesso l’ingiunzione che ha effettivamente arrestato Napster, venerdì ha permesso a Netco di essere sconvolto più tempo per la scoperta per sostenere le sue domande contro le major.

All’inizio di questa settimana, le parti sono tornate in tribunale dopo che un mese di discussioni si è conclusa senza un accordo sul tavolo.

Uso improprio dei diritti d’autore?

Nel suo ultimo ordine, Patel ha dato a Napster più tempo per contestare se le etichette possiedono effettivamente tutti i diritti d’autore che sostengono siano stati violati. Ma fu anche incuriosita dall’argomento di Netco che le etichette ’ possedere recenti incursioni nella distribuzione digitale e termini restrittivi per la licenza delle loro biblioteche a terzi costituiscono un uso improprio dei diritti d’autore e può violare le regole antitrust federali.

Napster ha basato quest’ultima accusa in parte sulla sua esperienza negoziando per un accordo di licenza con Musicnet, un’impresa di musica digitale sostenuta da AOL Time Warner, Bertelsmann ed EMI. Mentre i due Netcos alla fine hanno tagliato un accordo, Napster ha affermato che era indebitamente restrittivo. L’ordine di venerdì e#8217 ha rivelato che il patto ha vietato a Netco di inchiogliare altre offerte fino a marzo; Anche dopo, MusicNet può estrarre se Napster firma con chiunque altro.

Ma il manzo di Napster è Didn ’ t Stop all’accordo MusicNet. Patel si è riscaldato alle affermazioni di Netco che Musicnet e Pressplay, una seconda impresa del settore di proprietà di Vivendi Universal e Sony, possono infrangere le leggi sulla concorrenza.

Ordine del giudice

“ anche un NAIF deve rendersi conto che nel formare e gestire una joint venture, i rappresentanti del querelante devono necessariamente soddisfare e discutere i prezzi e le licenze, aumentando lo spettro di possibili violazioni antitrust, ” Il giudice ha detto nel suo ordine. Musicnet e Pressplay “ sembrano male, suona male e odora male.”

Aggiunta pressione per le etichette in aula segue i recenti rumori delle autorità della concorrenza sia in U.S. e l’Europa, che stanno esaminando se MusicNet e Pressplay Muscle Independent Out of the Market.

Patel ha programmato una conferenza sullo status per ha eliminato il piano per la scoperta il 27 marzo. Non sorprende che i rappresentanti di Napster abbiano accolto con favore l’estensione. L’industria discografica Assn. d’America, che rappresenta le cinque major, ha licenziato la disputa di Napster sulla proprietà del copyright come senza merito.”

Lascia un commento