Musica alle sue orecchie

New York — Con perdite in contanti che dovrebbero restringere nel prossimo anno e una riserva sostanziale su cui ricadere, Music Portal ArtistDirect ha insistito sul fatto che ha una possibilità di combattere l’allevamento della tempesta dot-com che ha rivendicato così tanti dei suoi fratelli startup.

La società giovedì ha registrato una perdita in contanti di $ 45.8 milioni per il 2000, rispetto a $ 23.4 milioni nel 1999. ArtistDirect ha più che raddoppiato i suoi ricavi nello stesso periodo a $ 21.7 milioni da $ 10.3 milioni.

Equivalenti in contanti e contanti sulla società del bilancio della Società è stato di $ 51.5 milioni all’estremità dell’anno, che lascerebbe ArtistDirect con poco più di un anno di contanti operativi se continua a perdere denaro al suo tasso attuale. Ma grazie ai piani annunciati a gennaio per tagliare le spese e raggrupparsi in cinque divisioni, la società prevede di ridurre le perdite in contanti del 50% -60% quest’anno dai livelli 2000.

Perdite viste che si restringe

Con tale stima, ArtistDirect il mese scorso ha dichiarato che avrebbe pubblicato una perdita in contanti di $ 18 milioni-$ 20 milioni nel 2001. Durante una teleconferenza giovedì per discutere dei risultati del 2000, i dirigenti dell’azienda hanno dichiarato di aspettarsi che le perdite si restringessero ancora di più nel corso dell’anno.

“ in realtà abbiamo visto che, ironicamente, con tutte le condizioni di mercato come sono, ha scosso quasi tutti i nostri concorrenti, ” ha detto prexy e direttore operativo Keith Yokomoto. “ quello che ci ha permesso di fare è cadere ed essere pazienti.”

Il capo esecutivo Marc Geiger ha affermato che la posizione finanziaria del rafforzamento della società consentirà di essere giudiziosa per aumentare le sue attività di distribuzione della musica digitale pianificate — Soprattutto nell’area dell’ottenimento di licenze per distribuire canzoni dalle cinque grandi etichette principali.

Paziente sul servizio web

“ non solo abbiamo la capitale per resistere alla tempesta, ma non stiamo correndo per inseguire le licenze da etichette che non hanno senso, ” Egli ha detto. “ Stiamo aspettando l’ultimo servizio musicale su richiesta e possiamo vedere una finestra in cui si avverirà.”

Geiger ha affermato che la sua idea di un accordo di licenza ragionevole sarebbe quella che consente ai distributori di addebitare ai consumatori circa $ 20 al mese per il servizio di download a volontà. Il dirigente ha detto che il suo team ha parlato con le major sull’implementazione di tale piano.

Le notizie sugli utili hanno protetto l’artista diretto in qualche modo contro la pressione al ribasso nel mercato più ampio: le sue azioni erano piatte a 78¢ a giovedì ’ s Close, mentre il Nasdaq, su cui è elencato ArtistDirect, è diminuito dell’1%.

Lascia un commento