MPA guadagna i pirati video

Sydney — Il film Assn. sta facendo progressi nella battaglia contro i video dei video dell’Asia.

La pagella Org ’ s sull’anti-pirateria nei primi sei mesi dell’anno mostra un aumento del 380% del numero di DVD-R sequestrato nell’Asia-Pacifico.

L’MPA ha avviato oltre 10.500 indagini, il 42% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, il che ha portato a quasi 4.000 raid e oltre 2.000 azioni legali criminali. Più di 11.Sono stati sequestrati 8 milioni di VCD e DVD di pirata e sono confiscati 1.490 bruciatori a disco ottico.

I primi tre mercati per le convulsioni disco erano la Cina continentale, Hong Kong e la Malesia, mentre l’Australia e la Corea del Sud rappresentavano le convulsioni DVD-R della regione e#8217;.

Sforzi per combattere la pirateria peer-to-peer, in particolare nei paesi in cui la penetrazione a banda larga su Internet è alta, innescati arresti e procedimenti giudiziari in Giappone di commercianti di file illegali e lo sviluppatore del Giappone ’ S “ Winny ” Rete P2P.

La campagna DVD Rewards MPA &#8217 è stata lanciata a Taiwan, India, Malesia, Corea del Sud e Filippine, fornendo incentivi finanziari al pubblico per farsi avanti con informazioni che hanno portato a raid di successo o non autorizzati.

L’MPA ha iniziato a lanciare un rimorchio teatrale anti-pirateria in tutta la regione come parte di una campagna di sensibilizzazione di 40 country.

L’MPA stima che le sue aziende membri perdano oltre 718 milioni di dollari in potenziali ricavi nella regione.

Nel 2003, le operazioni guidate da MPA hanno studiato quasi 15.500 casi di pirateria e hanno aiutato i funzionari delle forze dell’ordine a condurre quasi 13.000 raid, sequestrando circa 44 milioni di dischi ottici e con conseguente quasi 9.100 azioni legali.

Lascia un commento