Mouse a cinghia stretta

La casa del topo sembrava un posto leggermente più felice giovedì, dato che Disney ha pubblicato una ricaduta meno grave del previsto nel profitto del primo trimestre fiscale, grazie a un guadagno di investimento e passi di risparmio di costi nei parchi a tema di un calo.

Sebbene le vendite di annunci di trasmissione siano stati nuovamente colpiti, il Burbank Conglom è riuscito a segnalare $ 433 milioni in reddito netto pro forma per i tre mesi chiusi a dicembre. 31, adeguato a riflettere le variazioni delle operazioni da un anno prima. Che è in calo rispetto al profitto più economico di $ 529 milioni prima dell’effetto delle modifiche contabili dell’anno fiscale 2000.

Escludendo il guadagno di investimento e altre voci una tantum, il profitto è stato di $ 297 milioni. La cifra si confronta con guadagni di un anno di $ 657 milioni su una base simile.

Le entrate pro forma sono scivolate quasi il 7% a $ 7.08 miliardi.

La riduzione dei costi paga

I risultati finanziari mostrano che le mosse di taglio dei costi del mouse dell’anno scorso stanno iniziando a dare frutti, i dirigenti hanno suggerito.

“ I risultati di questo trimestre sono un’indicazione di come gestiamo in tempi difficili durante la costruzione del futuro, ” ha detto il capo mouseketeer Michael Eisner. “ I nostri sforzi durante questo periodo sono guidati da due obiettivi generali — Per ottenere la massima efficienza possibile nelle nostre operazioni e continuare a creare grandi contenuti.”

Le entrate dalle operazioni della rete di media, con un primo trimestre dei risultati per il canale della famiglia ABC recentemente acquisito, sono scese del 3% a $ 3 miliardi. Il guadagno di investimento una tantum di Disney ha comportato la vendita di un blocco di azioni in Knight Ridder che il mouse ha venduto per finanziare la sua acquisizione della famiglia ABC da News Corp. e Saban Entertainment.

Le entrate ai parchi e resort Disney sono diminuiti del 17% a $ 1.4 miliardi.

In attesa di inversione di tendenza

“ l’efficienza non è mai stata maggiore nei nostri parchi a tema, ” Disney Prexy Robert IGER ha sottolineato in una teleconferenza con la stampa e gli analisti. “ ora, è solo una questione di attesa per la (economica) inversione di tendenza.”

Entrate da Conglom ’ s Studio Unit — Con il successo teatrale di Disney/Pixar Tooner “ Monsters, Inc.” — immerso dal 2% a $ 1.8 miliardi.

I funzionari hanno citato un confronto difficile con un anno fa, quando le principali uscite cinematografiche includevano “ ricorda i Titani ” e “ Unbreable.” Ma hanno preso il cuore in forti perfs homevid e dvd nell’ultimo trimestre, tra cui solide vendite di “ Biancaneve e Seven Dwarfs, ” “ The Princess Diaries ” e “ Pearl Harbor.”

Thomas Staggs ha affermato che il budget per la produzione e il marketing di Conglom ha affermato che il budget per la produzione e il marketing di Conglom ha dichiarato che il budget per la produzione e il marketing di Conglom sarebbe “ Down leggermente ” Dal 2001, ma ha rifiutato di dettagliare entrambi i budget. È creduto che le spese cinematografiche del topo rimanessero bene a nord di $ 1 miliardo all’anno, nonostante i recenti tagli nel numero di produzioni e dimensioni dei singoli budget PIC.

I ricavi dei prodotti di consumo sono scivolati del 2% a $ 175 milioni nel trimestre. Unità ha ottenuto una ristrutturazione approfondita nel tentativo di vendite stagnanti d’oca.

Gli analisti approvano

Disney ha pubblicato i suoi risultati finanziari dopo la fine del trading di mercato, quando le azioni del topo hanno chiuso 34¢, O quasi il 2%, a $ 21.06. Ma gli analisti erano ottimisti su ciò che hanno sentito.

“ stanno facendo un ottimo lavoro per mantenere i costi in linea, e c’è una svolta molto più forte del previsto nei parchi a tema, ” UBS Warburg ha detto Christopher Dixon. “ c’è stato un forte periodo di vacanza nei parchi a tema.”

Broadcasting (ABC) rappresenta una continua preoccupazione, ha detto Dixon. “ ma la Disney è snella e media e pronta a continuare a beneficiare mentre l’economia continua a migliorare, ” Ha aggiunto.

“ continueremo a concentrarci sulle nostre priorità a breve termine, nonché sulle nostre strategie a lungo termine per la crescita, ” Disney ’ ha detto iger.

Quelle ultime spinte includono un eventuale rimbalzo importante nella trasmissione, ha detto Staggs. “ Uno dei pezzi più importanti di una strategia a lungo termine è conoscere i tuoi punti di forza e conoscere le tue opportunità, ” Disse Staggs. “ quindi, ci capitalizza su di loro.”

Questo è ciò che Disney intende fare nelle sue operazioni di media, ha aggiunto, sebbene il CFO abbia detto che non è ancora possibile Segni di un rimbalzo pubblicitario. La Disney prevede che l’utile operativo fiscale potrebbe diminuire fino al 42% nel secondo trimestre fiscale, con una previsione di calo del 15% più modesta per il secondo al quarto trimestre.

Durante la teleconferenza, Eisner ha affermato che la Disney non si contraggerà più con la sua società di contabilità esterna, PricewaterhouseCoopers, per i servizi di consulenza simultanei. La mossa segue lo scandalo finanziario che coinvolge presunti pratiche del gigante di Enron Energy e della contabilità Arthur Anderson.

Lascia un commento