Mix Clicks per Internet Pix Tix aziende

Hong Kong — La pressione pubblica ha impedito ai censori di pubblicare la politica fuori da Hong Kong Intl. Film Festival.

Il 22 ° festival non competitivo annuale, che si svolge il 3 aprile 18, è il primo da quando la colonia britannica è tornata al controllo cinese lo scorso 1 luglio.

Il Consiglio urbano provvisorio, che gestisce il festival, aveva votato in profondità sei un segmento di brevi documentari che dovevano essere sottoposti a screening sotto il banner “ History in the Making: Hong Kong 1997.”

Il consiglio ha affermato che lo screening dei film così vicini alle elezioni legislative del 24 maggio metterà in discussione la sua neutralità. Voleva rimandare il segmento fino a qualche parte di quest’estate.

In particolare, il consiglio non voleva selezionare un docu di lingua inglese chiamato “ ciao e arrivederci ” da eminente politico pro democrazia Christine Loh.

Loh ha perso il posto quando la Cina ha scelto a mano una legislatura temporanea lo scorso luglio. Sta correndo alle elezioni di maggio per recuperare quel posto.

La pressione dell’industria cinematografica ha contribuito a convincere il consiglio a ribaltare il divieto e ripristinare i documentari.

Sotto il dominio britannico, la Cina era noto per usare il festival per fare dichiarazioni politiche attraverso i film che avrebbe e non avrebbe messo a disposizione degli organizzatori. Ha anche reso noto la sua disapprovazione per le proiezioni di film come il documentario “ Gate of Heavenly Peace.”

Gli organizzatori non hanno ancora annunciato la formazione del festival, anche se hanno detto che hanno intenzione di proiettare più di 200 film durante l’evento di 16 giorni, tra cui una retrospettiva delle opere del regista King Hu.

Lascia un commento