“Mind” su questioni sporche

  • Storia principale
  • Vittorie storiche
  • H ’ Wood Reborn
  • ‘ Shrek ’ Complimenti
  • Note sul backstage
  • Galleria fotografica
  • Storia di arrivo
  • Archita dell’esercito
  • Revisione
  • Premio Central 2002
  • Hollywood — Anche i suoi rivali furono tentati di emettere un sospiro di sollievo il 24 marzo quando Universal/DreamWorks ’ “ una bella mente ” ha portato a casa quattro principali premi Academy, incluso l’Oscar per il miglior film.

    Il film era al centro della confusione sotto il radar nella campagna Oscar di quest’anno; if “ Mind ” aveva perso, avrebbe potuto aprire le porte a più battute in futuro. E avrebbe portato a infinite speculazione dei media sull’effetto della campagna negativa — Speculazioni sicure di rendere l’Accademia delle arti cinematografiche & Le scienze e tutta Hollywood sembrano cattive.

    The Mainstream Media — The New York Times, Time, The TV Networks — Segnalato senza fiato il confusione di quest’anno. In tal modo, hanno dato la rispettabilità alle storie di pettegolezzi da Internet Matt Drudge e Jeanette Walls.

    Ma quando gli elettori dell’Accademia hanno scelto “ Mind, ” Hanno smentito l’implicazione che le voci e le brutte campagne avrebbero influenzato i loro voti. Sembra che, alla fine, gli elettori dell’Acad abbiano ignorato tutto questo e semplicemente hanno votato per il lavoro che pensavano fosse il migliore.

    In verità, il ronzio negativo è stato un appuntamento fisso di campagne Oscar per anni. ;.)

    Nel frattempo, un’altra fonte di preoccupazione è finita con le recensioni entusiastiche: la nuova casa di Oscar, il Kodak Theatre di Hollywood. Il giorno dopo l’evento, ha detto l’amministratore esecutivo dell’AMPAS Ric Robertson Varietà, “ We ’ siamo estremamente soddisfatti. Stiamo ricevendo molte telefonate da membri e membri del consiglio di amministrazione. La risposta è straordinariamente positiva. Non ho sentito qualcosa di negativo.”

    Coloro che hanno partecipato alla cerimonia dell’Oscar e ai suoi partiti ausiliari hanno anche offerto volontariamente le seguenti osservazioni:

    • Un numero record di vincitori ha deciso di leggere discorsi di accettazione piuttosto che rischiare una risposta spontanea (e forse eccessivamente emotiva);

    • L’affluenza esemplare delle superstar come presentatori, partecipanti e membri del pubblico ha effettivamente confutato le contese secondo cui i Golden Globes stavano sempre più imponendo sull’importanza degli Oscar.

    • C’era un numero salutare di feste — Ma un numero malsano di frequentatori di feste. Ai feti tenutosi il 22 e 23 marzo e dopo l’area, molti si sono lamentati della cotta dei festaioli.

    Nei giorni successivi agli Oscar, i media hanno salutato le vittorie di Halle Berry e Denzel Washington come svolta. Certamente se qualcuno che vuole vedere il vetro come mezzo pieno, i premi hanno offerto prove trionfanti che Hollywood ha sfondato alcune barriere. Ma per coloro che vedono il vetro come mezzo vuoto, il film ha ancora molta strada da fare.

    Con la presenza dell’ospite Whoopi Goldberg e un premio speciale a Sidney Poitier, oltre alle vittorie dell’attore e dell’attrice, sembrava che le proteste sulla presunta esclusione dei neri di Hollywood potessero essere infine messe a riposo.

    Allo stesso modo, il kudocast potrebbe indicare che Showbiz ’ S “ Graylist ” (Il suo presunto disgusto per chiunque abbia più di 40 anni) era in declino, date le sentite ovazioni in piedi per Poitier, 75; Arthur Hiller, 78; Robert Redford, 64; Randy Newman, 58 anni (un candidato 16 volte che ha segnato la sua prima vittoria); e Woody Allen, 66 anni, un vincitore dell’Oscar multiplo che fa la sua prima apparizione all’Oscarcast.

    C’erano ulteriori indizi: una serie di vincitori tecnologici di oltre 40 e un Oscar allo scrittore per la prima volta Julian Fellowes, 52.

    Quindi, per i film che rappresentano il 2001, il primo anno ufficiale del nuovo millennio, Hollywood sembrava abbracciare tutte le razze e le età.

    Ma le battaglie non sono ancora finite: non c’erano nominati neri nelle categorie non attive e Hollywood continua a bramare la demografia adolescenziale. (Quando film come “ Blade II ” e “ Age Glace ” domina il botteghino del fine settimana, Clear Hollywood non si prenderà all’improvviso i suoi film su oltre 55s su oltre 55s.)

    Quindi, i traslochi e gli agitatori del pubblico hanno dato ai veterani una standing ovation — ma daranno loro un lavoro?

    Solo il tempo dirà se tutte queste vittorie segnano un colpo di fortuna o una svolta. (E non biasimare i membri degli AMPA. Hanno solo voto per il lavoro che riflette i film dell’anno.)

    Forse tra anni, ci sarà così tanto lavoro per neri, latini, asiatici e altre minoranze e tutti con i capelli grigi, che la loro presenza non è stata un fattore.

    Nel frattempo, gli ottimisti hanno abbracciato la sera. Negli ultimi 73 anni, solo sei thesps neri avevano mai vinto nelle quattro categorie di recitazione.

    In generale, gli elettori dell’Oscar hanno diffuso la ricchezza, con otto foto che hanno catturato un Oscar a testa e solo quattro film che portano a casa multipli premi.

    Delle cinque foto della migliore gara cinematografica, solo Miramax ’ S “ nella camera da letto ” Sono andato a casa a mani vuote. Nuova linea ’ S “ The Lord of the Rings: Fellowship of the Ring ” aveva un quartetto di vittorie. Twentieth Century Fox ’ S “ Moulin Rouge ” ha vinto due film e#8217 USA; “ Gosford Park ” ne aveva uno.

    L’unico altro film multiplo è stato Sony-Revolution ’ S “ Black Hawk Down, ” Contrassegna le prime vittorie dell’Oscar per la nascente compagnia di Joe Roth. Negli studi di studio, U/Dreamworks ne ha catturato quattro, così come la nuova linea; Fox, Disney e Sony/Revolution ne hanno ciascuno due.

    Il 74 ° premi annuale al Kodak ha segnato la prima volta che gli Oscar si sono tenuti a Hollywood dall’evento di aprile 1960 ai Pantages.

    Il kudocast è stato prodotto da Laura Ziskin e ha trasmesso Live in the U.S. su ABC.

    Lascia un commento