Midterm cambierà lo showbiz-d.C. dinamico

La relazione di Hollywood con Washington è in un grande cambiamento.

Con i repubblicani ’ appena vinto il controllo sulla Camera dei rappresentanti e ristretto il divario al Senato, l’industria.C. Force affronta un nuovo set di giocatori mentre il profondo pool di attivisti di Showbiz ora deve navigare in un nuovo paesaggio per far avanzare le loro cause.

Uno dei pochi posti luminosi per lo spettacolo democratico era in California, dove Sen. Barbara Boxer ha vinto la rielezione e Jerry Brown tornerà allo Statehouse come governatore, quasi 30 anni dopo aver lasciato quell’ufficio. Entrambe queste razze hanno suscitato un interesse significativo dagli industrie. Gov. Arnold Schwarzenegger e molti attivisti ambientali dell’industria hanno esultato la clamorosa sconfitta della proposta 23, che avrebbe ribaltato la legge sul riscaldamento globale dello stato; s. Sens. Harry Reid (d-nev.) e Michael Bennet (D-Colo.), ognuno dei quali aveva sollevato pesantemente nel settore, aveva vinto nuovi termini.

Il passaggio alla destra significa che i principali alleati di Hollywood perderanno potenti presidenti del comitato: Rep. Howard Berman (D-Calif.), Presidente del Comitato per gli affari esteri della Camera e rappresentante. Henry Waxman (D-Calif.), Presidente del Comitato per l’energia e il commercio della Camera.

In uno dei più grandi sconvolgimenti della serata, Rep. Rick Boucher (D-VA.) ha perso del tutto il posto. Era stato presidente del sottocomitato della Camera su comunicazioni, tecnologia e Internet, ma si era spesso trovato in contrasto con l’industria mentre spingeva per una rigida legislazione sul copyright.

Nel complesso, i risultati elettorali avranno un impatto su una serie di questioni relative al settore in attesa di prima del Congresso, compresa la neutralità della rete. La FCC sta cercando di stabilire “ Regole della strada ” Per Internet, ma un congresso più conservatore avrebbe probabilmente cercato di tenere sotto controllo l’agenzia.

Inoltre, in sospeso è una legislazione molto dibattuta per imporre che le stazioni radio trasmette paghino gli artisti quando la loro musica viene suonata in onda. E un GOP incoraggiato potrebbe benissimo rivolgere la sua attenzione, come in passato, a tagliare significativamente finanziamenti alle trasmissioni pubbliche e alla National Endowment for the Arts.

Dan Glickman, un membro senior del Bipartisan Policy Center ed ex presidente del film Assn. d’America, ha detto dei ritorni in generale, “ sarà un mondo cambiato, indipendentemente da ciò che accade.”

I rendimenti potrebbero anche alterare le dinamiche del modo in cui l’industria dà ai candidati — Anche se è altamente improbabile che Showbiz diventerà improvvisamente un bastione di denaro repubblicano.

L’investimento di Hollywood nei midterm di quest’anno è stato sostanziale, ma piuttosto che allontanarsi dai democratici, Hollywood ha raddoppiato, inondando il partito e i suoi candidati con somme ancora maggiori rispetto al 2006, quando le prospettive erano molto meglio. Secondo il Center for Responsive Politics, i donatori di Showbiz hanno dato $ 15.7 milioni ai democratici questo ciclo e $ 5.9 milioni per i repubblicani, una divisione del 72% -27% che rifletteva l’inclinazione continua a sinistra continua.

Ma le cose potrebbero cambiare nel prossimo ciclo, in particolare quando si tratta di dare attraverso i comitati di azione politica di studi e conglom dei media, che hanno tradizionalmente diffuso la ricchezza in modo più uniforme.

Tra i singoli donatori di Hollywood, la percezione è tutto. A seconda di come il presidente Obama risponde al previsto GOP Rout, il turno di potere potrebbe lasciare alcuni importanti raccolti di fondi e donatori in disparte per il 2012 o addirittura cercare di sostenere un candidato jolly come Michael Bloomberg, mentre la speculazione poteva mettere in scena un indipendente correre. I risultati potrebbero anche alimentare una sfida per Obama nelle primarie da sinistra, sebbene Russ Feingold, che ha perso il seggio al Senato in Wisconsin martedì sera, ha dichiarato di non avere interesse.

Ken Solomon, CEO del Tennis Channel e un copresidente delle finanze della California meridionale per il Comitato Nazionale Democratico, ha previsto che Obama avrebbe ripreso lo slancio, in particolare nel settore, poiché il nuovo potere del GOP potrebbe effettivamente illuminare Obama &#8217 Agenda e risultati. “ Penso che vedrai un terreno di supporto per questa amministrazione, ” Egli ha detto. “ La fioritura sarà fuori dalla rosa del blub che è stato offerto come soluzione.”

Quando Michelle Obama è apparsa in una raccolta di fondi la scorsa settimana a casa di James Lassiter, ha detto, “ ho sentito più un groundswell, anche sapendo che stavamo andando a una pericolosa elezione, a sostegno del presidente di quanto non abbiate sentito negli ultimi 22 mesi. Questo sta per incoraggiare i sostenitori.”

Indubbiamente ci saranno richieste per la Casa Bianca per migliorare la sua operazione di messaggistica e mentre Salomone vede la necessità di migliorare.”

“ non c’è alcuna quantità di messaggistica per compensare il fatto che i lavori non tornano abbastanza rapidamente da far sentire bene le persone, ” Solomon ha detto.Qui e#8217; è quello che Showbiz cercherà nei mesi a venire:

MPAA. Il controllo repubblicano modifica l’equazione nella ricerca di un nuovo lobbista capo per Hollywood Studios. Dopo che i colloqui si sono rotti con l’ex senatore Bob Kerrey la scorsa estate, aveva più senso per gli studi di aspettare fino a dopo le elezioni per vedere cosa sarebbe stato il trucco del prossimo congresso. Non significa che un repubblicano otterrà lo slot superiore, ma ci sarà una certa pressione per scegliere qualcuno con forti connessioni su entrambi i lati del corridoio. Un nome menzionato di recente è stato in pensione Sen. Christopher Dodd (D-CT.), sebbene ci siano dubbi sul tipo di lavoro che vuole perseguire a gennaio. Altri nomi gettati là fuori: Joe Lockhart, ex segretario stampa dell’amministrazione Clinton, e il famoso avvocato di Washington Antoinette Cook Bush. Si dice che il comitato di ricerca stia ampliando le sue prospettive oltre i funzionari eletti, sebbene non vi sia ancora alcuna visione per esattamente quale dovrebbe essere il lavoro. Una scelta potrebbe non emergere fino al primo trimestre del 2011 al più presto. “ Penso che sia importante che si muovano abbastanza rapidamente su questo e che non aspettino troppo a lungo, ” Disse Glickman. “ a Washington a volte puoi arrivare a un punto di ‘ fuori dalla vista, fuori di testa, ’ E l’industria è troppo importante da non entrare in quella categoria.”

Neutralità della rete. Il problema ha diviso il business dell’intrattenimento come un problema di libertà di parola contro. Flessibilità per l’innovazione, ma ha creato un senso di paralisi a Washington. Lotchman, pre-ri-Reaced, pre-ri-Reaced per trovare un compromesso di Waxman per trovare un compromesso è morto, ed è sempre più improbabile che arrivi ovunque nella sessione di Lame-Duck. Gruppi di diritti digitali e sostenitori di Internet aperti eserciteranno pressioni sul presidente della FCC Julius Genachowski per agire con il suo cosiddetto piano in terza via in cui avrebbe stabilito la sua autorità per imporre regole riclassificando Internet come servizio di telecomunicazioni, ma il I potenziali presidenti repubblicani del comitato per l’energia e il commercio sono contrari e possono persino cercare una legislazione per ridurre la sua autorità. “ la FCC non ha la giurisdizione di farlo, ” rappresentante. Cliff Stearns (R-FLA.), ha detto a Politico all’inizio di questa settimana. Altri si dice che siano interessati al primo posto nel comitato includono il rappresentante. Joe Barton (R-Texas) e Rep. Fred Upton (R-Mich.), e anche loro sono scettici sugli sforzi di neutralità della rete.

Paga per il gioco. Con il controllo del GOP della Camera e una maggioranza democratica più sottile al Senato, le possibilità che una legge sui diritti di performance passino presto sono notevolmente diminuite. Per quasi due anni, il settore della musica e delle trasmissioni è stata in contrasto in quanto la legislazione ha eliminato i comitati di Key House e Senato che richiedono che le stazioni radio paghino gli artisti quando la loro musica viene suonata in onda. L’estate scorsa, sembrava che avessero colpito una sorta di compromesso che avrebbe significato che un disegno di legge potesse passare attraverso il Congresso durante la sessione di leva. Ma quelle prospettive furono messe in dubbio dopo il nazionale. delle emittenti hanno emesso un elenco di termini la scorsa settimana che gli artisti e le etichette discografiche hanno visto una pausa dall’accordo precedente. La legislazione ha il sostegno di SEN. Orrin Hatch (R-Utah) e altri legislatori del GOP delle aree di Los Angeles e Nashville, ma quel sostegno potrebbe non essere abbastanza grande da contrastare l’influenza delle emittenti nel prossimo Congresso.Pirateria. Molto probabilità di trarre sostegno bipartisan, e forse anche vedere la luce del giorno nell’anatra zoppa, è una legislazione in sospeso davanti al comitato giudiziario del Senato che darebbe al governo strumenti più grandi per chiudere i nomi di dominio dei siti Web esclusivamente dedicati alla violazione delle attività. Il disegno di legge sull’antipirazia, introdotto dal presidente del comitato rieletto Sen. Patrick Leahy (D-VT.;.

Finanziamento delle arti. I repubblicani stanno correndo su un mantra di porre fine alla spesa del governo fuori controllo, e ciò potrebbe includere organizzazioni che molti conservatori ritengono elitari o irrilevanti per ciò che il governo dovrebbe essere finanziato. L’ultima grande ondata del GOP nel 1994 ha portato a una resa dei conti sul finanziamento artistico, Newt Gingrich ha condotto uno sforzo per eliminare la dotazione nazionale per le arti. Minacce per tagliare il corp. Per le trasmissioni pubbliche sono state sufficienti per inviare pressioni di grandi uccelli a Capitol Hill. Il recente licenziamento di Juan Williams ha istigato le richieste GOP per tagliare i finanziamenti per la radio pubblica. Ciò che effettivamente accade questa volta dipende da quanto siano intenti i legislatori del GOP nel portare un ascia al bilancio federale e se c’è abbastanza respingimento da moderati e liberali che sostengono il finanziamento delle arti e delle comunicazioni del governo.

Il percorso di denaro. Non è stato percorso troppo tempo prima che la febbre di raccolta fondi ricominciasse dappertutto. Contendenti presidenziali repubblicani come Sen. John Thune (R-S.D.), Gov. Tim Pawlenty (R-Minn.) e Gov. Haley Barbour (R-Miss.) hanno già una manciata di contatti del settore su cui attingere, organizzando una competizione per un supporto di alto profilo che certamente ha vinto la rivale di quella dei democratici nel 2008 ma sarà comunque significativo. I conservatori hanno mostrato una maggiore affinità ad abbracciare la cultura pop — Basta guardare “ Sarah Palin ’ s Alaska ” Serie inching su TLC alla fine di questo mese — Come un modo per attirare l’attenzione e, per molti aspetti, slancio.

Obama, nel frattempo, si rivolgerà senza dubbio a Showbiz mentre guarda al 2012, ma grandi perdite di medio termine proietteranno un sacco di controllo su come si posiziona. Più di ogni altra cosa, a Showbiz piace il senso di sostenere un vincitore.Se il Congresso cambia di mano, afferma il consulente politico Donna Bojarsky, “ dovrà riorganizzare e reintrodurre se stesso in diversi modi. Ci sarà molto più controllo su ciò che sceglie di fare e come sceglie di farlo. … le persone in questa città vogliono che abbia successo.”

Certamente non vede l’industria cambiare le sue strisce politiche per conformarsi all’onda GOP — Anche se perfeziona il suo approccio.

“ hai un set di valori, ” osserva. “ è ideologico, non situazionale.”

I medi avevano una serie di curiosità della cultura pop. Republican Sean Duffy, che era membro di “ The Real World: Boston ” cast, ha vinto un seggio congressuale in Wisconsin, mentre rappresentante. John Hall (D-N.Y.), ex cantante principale per il gruppo di Orleans di ’ ha perso il posto a New York.

Lascia un commento