Media Commish è l’alleato dei creativi

A settembre. 24, Viviane Reding, il commissario per la cultura e i media dell’UE dal 1999, ha trattenuto raggiante in alto il Festival di San Sebastian First European Personality of the Year Statue.

Un mese precedente il presidente della Commissione europea Jose Manuel Barroso aveva confermato la continuazione di Redinging al timone della politica cinematografica dell’UE e della politica televisiva come, da novembre, il suo commissario per l’informazione e i media.

Pochi commissari si svolgono in una nuova commissione. Redings ’ Il re-up getta lo sguardo pubblico su un commissario che raramente ha cercato le luci della ribalta.

Dal Lussemburgo, il 53enne Reding, un ex giornalista, ha un approccio morbido. Un comò Natty e Bon Vivant — Un intenditore di gourmet e vino — Chissà le corde dell’UE, sembra nominata da un u.S. prospettiva. Perché, in futuro, europei e americani sembrano destinati a unirsi contro la pirateria, una battaglia che ora viene presa sul serio in Europa.

L’eccezione culturale, dice Reding, è un non contento. Nel 2003, l’UE ha ribadito una decisione, presa prima dei colloqui dell’OMC di Seattle del 1999, per non offrire di liberalizzare film e TV per le nazioni più favorite come la U.S.

Solo una decisione unanime da parte dei ministri dello Stato membro dell’UE potrebbe ribaltare questa posizione. Questo sembra improbabile: per la Francia, l’eccezione della cultura dai colloqui commerciali è sacrosanta.

“ c’è stata una decisione unanime di non liberalizzare i beni culturali audiovisivi. Questo non verrà messo sul tavolo ai colloqui dell’OMC, ” dice Reding.

Parla con i toni chiari ma fermi di qualcuno che ha avuto problemi più e più volte. Alcune frasi suonano con lapidary polat.

“ Non mi piace parlare di eccezione culturale perché la nostra cultura non è un’eccezione, è una regola, ” Lei proclama.

La comunità creativa di Europa la ama. “ sulla diversità culturale, sui diritti audiovisivi e sulla legge sulla concorrenza, ha sempre avuto a cuore il settore creativo, ” Dice Pascal Rogard, direttore generale della SACD Intellectual Rights Collection Society Society.

“ La apprezzo molto, ” dice il festival di canne prexy gilles jacob. “ lei è affascinante, molto determinata e fa le cose.”

Reding Voice si riscalda a sua volta quando descrive i segni che un’UE spesso a tutto campo può lavorare insieme.

“ cinque anni fa paesi ’ I ministri hanno combattuto il loro angolo. Ora si uniscono, prendono le loro menti insieme e poi parlano con una sola voce, e quello spettacolare, ” Dice in termini luminosi.

Ha una ferma fiducia nella formazione multiterritoria. Il programma dei nuovi media dell’UE, in esecuzione del 2007-13, per il quale Reding ha proposto un ambizioso aumento di bilancio dell’113% a E1.055 miliardi ($ 1.3 miliardi), sosterrà non solo la formazione professionale ma anche la formazione iniziale, sostenendo gli scambi di borse di studio tra le scuole cinematografiche.

“ i giovani cineasti dovrebbero conoscersi europei e avere l’idea di collaborare insieme, ” lei entusiasma.

Il commissario deve affrontare le sfide. Deve presentare una nuova televisione UE senza direttiva Frontiers (che richiede, per quanto possibile, che le emittenti trasmettano un minimo del 51% della programmazione europea) entro la metà del 2005.

Una domanda è se estendere lo spirito della direttiva ad altri media, come il contenuto di Internet. E, in tal caso, come. Europa e u.S. affrontare le battaglie ancora, come sugli standard televisivi digitali, che inevitabilmente facilitano le vendite di europei o u.S. contenuto agli operatori. Reding potrebbe rendere un formidabile antagonista, ma un prezioso alleato.

“ She ha coraggioso, ascolta gli altri ma lei non è facilmente influenzata, ” dice Jacob. Avanzare sul nuovo u guidato dalla pirateria.S.-EU Entete Cordiale, Topper MPAA Dan Glickman può imparare qualcosa sulla cultura dell’euro da Reding e una strana punta su Grand Cru Wine.

Lascia un commento