Legislazione della violenza offerta

rappresentante. John Bryant (D-Texas) mercoledì ha offerto una legislazione indirizzando la FCC a stabilire standard per ridurre il livello di violenza televisiva.

Il disegno di legge mirare non solo stazioni TV, operatori via cavo e programmatori di cavi, ma anche stazioni radio. Uno staff di Bryant ha affermato che la disposizione radio è stata inserita perché i riferimenti a atti violenti su programmi come il programma radiofonico sindacato di Howard Stern sono “ altrettanto offensivi come atti visivi di violenza.”

Ampia gamma di multe

Il disegno di legge richiederebbe alla Federal Communications Commission entro sette mesi di sviluppare regole che limitano la violenza. Le stazioni che violano gli standard FCC avrebbero dovuto affrontare multe che vanno da $ 5.000 a $ 25.000, a seconda che la violazione fosse intenzionale.

Le violazioni ripetute sarebbero causa per la revoca FCC di una licenza di stazione.

Leader anti-violenza

Bryant è membro della sottocommissione per le telecomunicazioni della Camera, il pannello presieduto da Rep. Ed Markey (D-Mass.) che è stato in prima linea nella campagna di violenza anti-TV. Ha chiamato TV Violence “ discorso offensivo e un fastidio pubblico. La crescente violenza offerta come tariffa normale deve fermarsi.”

In una questione correlata, Markey ha acquisito un alleato chiave verso la legislazione imminente che richiede un chip per computer in tutti i nuovi televisori che consentirebbero ai genitori di bloccare la programmazione violenta.

rappresentante. Jack Fields del Texas, il repubblicano di classifica sulla sottocommissione di Markey, si è unita al Congresso del Massachusetts e che l’Alleanza assicura presumibilmente il passaggio della cosiddetta fattura a V-Chip fuori dalla sottocommissione.

Non è chiaro se la misura possa cancellare il prossimo ostacolo — l’energia della casa & Comitato commerciale. Quel pannello è presieduto da rappresentante. John Dingell (D-Mich.), che non ha preso posizione sul v-chip.

Markey e Fields terranno oggi una conferenza stampa per annunciare l’introduzione della legislazione.

Nessun membro del Senato ha ancora segnalato l’intenzione di offrire un disegno di legge a V-chip. Sen. Paul Simon (d-ill.), un leader nella lotta alla violenza anti-TV, si opporrà alla legislazione. Un aiutante di Simon ha affermato che il legislatore “ non è convinto che il v-chip sia una risposta pratica alla violenza televisiva.”

Si dice che l’opposizione di Simon sia basata sulla convinzione che i bambini sovvertiranno l’intenzione di Bill cercando i televisori in case degli amici i cui genitori non impiegheranno il blocco a V.

Qualche azione volontaria

Secondo la proposta di Markey, la tecnologia dei microchip verrebbe inserita in tutti i nuovi televisori che consentono ai genitori di bloccare i programmi che portano un avviso di violenza. Markey lascerebbe le reti per decidere volontariamente quali spettacoli portano il rating a V e per codificare gli spettacoli per consentire il blocco.

Hollywood e le reti si oppongono al V-chip perché consentirebbe blackout parentali di blocchi di programmazione di massa.

Markey sta chiamando il suo conto il potenziamento dei genitori & Atto di riduzione della violenza televisiva del 1993.

Lascia un commento