Le organizzazioni di lavoro legittime formano una nuova coalizione

Cobug non è l’influenza invernale, sebbene i produttori legittimi potrebbero desiderare che lo fosse.

La scorsa settimana, 13 organizzazioni legittime che rappresentano oltre 75.000 lavoratori nel settore dell’eccezione dal vivo hanno unito le forze per creare la coalizione di sindacati e gilde di Broadway.

I copresidenti di Cobug &#8217 sono Anthony DePaulo, direttore aziendale per IATS Local 1, e Alan Eisenberg, direttore esecutivo degli attori ’ Equità. In una dichiarazione congiunta, i due dirigenti dell’Unione hanno affermato che l’organizzazione appena formata rafforzerà i sindacati legittimi e le varie corporazioni “ per rendere la nostra voce collettiva e le preoccupazioni ascoltate da datori di lavoro, funzionari pubblici e il pubblico di teatro.”

Coalizione diversa

Cobug ’ S 13 Org membri sono attori ’ Equità Assn.; American Federation of Musicians Local 802; Assn. di agenti di stampa teatrale e manager locali 18032; Dramatisti Guild; Intl. Alleanza dei dipendenti della fase teatrale Intl.; Makeup Artists Stylists Union Local 798; Proiezioni cinematografiche, operatori, tecnici video, dipendenti teatrali & Crafoglio alleato locali 306; Società di direttori e coreografi del palcoscenico; Servizi dipendenti INTL. Divisione teatrale 32BJ Union Local; Il palcoscenico dell’Unione protettiva teatrale mani di locale 1; Teatrale Wardrobe Union Local 764; Tesoro & Ticket Sellers Union Local 751; e Local United Scenic Artists (USA) 829.

Tensione del sintonizzatore

Nel 2003, gli artisti e i musicisti panoramici sono in trattative per nuovi contratti con la League of American Theatres and Producers. I colloqui con l’802 locale dovrebbero essere particolarmente controversi. I produttori si sono opposti a una disposizione contrattuale di vecchia data che specifica il numero di musicisti che devono essere assunti per i sintonizzatori che giocano a Broadway, sedi più grandi di Broadway.

Oltre a raggiungere il riconoscimento e sostenere le politiche pubbliche per i sindacati e le corporazioni, la dichiarazione di Cobug di IATSE e l’equità menzionate specificamente valutando il “ impatto di nuovi media e tecnologie computerizzate sul teatro dal vivo.” I musicisti hanno espresso preoccupazione per il fatto che i produttori possano provare a sostituire i musicisti di Broadway con una cosiddetta orchestra virtuale.

Lascia un commento