La stella nascente di Sony delinea la strategia

Il dirigente si pensava che sia apparente l’erede della Sony, Kaz Hirai, ha schivato domande sul suo futuro in compagnia durante una tavola rotonda di media stranieri a Tokyo giovedì prima di andare a parlare di vidgames, film e televisori.

Hirai, che ha assunto la carica di capo della divisione dei prodotti e dei servizi di consumo ad aprile, ha rifiutato di commentare una diffusa speculazione che sostituirà Howard Stringer come prexy, presidente e CEO.

“ non è un problema che posso decidere, ” Ha detto, descrivendo il suo lavoro ora come gestire l’attività che gli è stato dato “ per generare massimi rendimenti.”

Passando al tanto atteso palmare PlayStation Vita, Hirai ha affermato che il lancio inizierà in Giappone alla fine dell’anno e continuerà con le versioni nell’U.S. e l’Europa all’inizio del 2012. Ha rifiutato di dare obiettivi di vendita o altri personaggi concreti, dicendo che Sony annuncerà maggiori informazioni al Tokyo Game Show a settembre.

“ abbiamo ottenuto un buon ronzio, un buon feedback e stiamo mettendo insieme un’ottima gamma di prodotti, ” Ha detto Hirai.

Ha anche osservato che da quando Sony ha ripristinato tutti i suoi servizi online in tutti i territori a luglio, a seguito di devastanti attacchi di hacker la scorsa primavera, “ abbiamo riacquistato il 90% dei nostri normali clienti.”

Hirai ha riaffermato l’impegno di Sony per il suo biz, notando i contributi del Sony 3D Technology Center di Culver City alla società 3D della Società, nonché il valore delle competenze SPE ’ s nello sviluppo di prodotti in via di sviluppo e servizi per i contenuti PIC.

Il dirigente ha affermato che la società sta scuotendo la sua strategia e struttura, ma non sta per uscire da nessuna delle sue attività principali, in particolare la sua produzione di televisori in difficoltà e le operazioni di vendita.

Pur ammettendo che il Biz televisivo è “ molto impegnativo … Ci sono un eccesso di offerta di pannelli e più capacità (produzione) in linea, ” Hirai ha insistito sul fatto che Sony “ può renderlo redditizio.”

La società, ha spiegato, si sta spostando da una strategia incentrata sulla quota di mercato TV e sul volume a una che dà la priorità al valore per i consumatori.

“ se ci concentriamo sulla quota di mercato e le unità vendute, possiamo trasformare l’attività, ” Egli ha detto.

Sony ha sanguinato Red Ink dalle sue operazioni televisive per otto anni consecutivi, mentre ha tagliato il suo obiettivo di vendita TV quest’anno da 27 a 22 milioni di unità.

Lascia un commento