La parte più provocatoria della notte primaria

Come previsto, Carly Fiorina e Meg Whitman affronteranno rispettivamente Barbara Boxer e Jerry Brown, in gara per U.S. Senato e governatore in California. Entrambi saranno seri sfidanti, con la capacità (e nel caso di Whitman, volontà) di autofinanziare grandi pezzi delle loro campagne. È probabile che le gare contusa vengano condotte sull’aria, in una battaglia di punti di 30 secondi di grandezza non osservati nello stato.

Ma i superlativi di quest’anno potrebbero essere fugaci. Il vero frullato oggi è stato il passaggio della proposta 14, la primaria aperta, in cui gli elettori saranno in grado di scegliere attraverso le linee del partito da una serie di candidati a partire dal 2012, con i primi due voti che si sono svolti in un deflusso di novembre.

È progettato per produrre un campo di contendenti più moderato, o almeno rendere i contendenti più moderati. Potrebbe anche dare il vantaggio a candidati più autofinanziati o, come nel caso del richiamo della California, una celebrità. E con il riconoscimento del nome puro potrebbe aiutare gli operatori storici a rimanere in ufficio — Come evidenziato da Sen. Blanche Lincoln, vittoria buck-the-wisdom nella sua gara di deflusso in Arkansas.

I veri vincitori di Prop 14 potrebbero essere le stazioni locali su e giù per lo stato che dicono un vantaggio nella spesa pubblicitaria, ironicamente per le gare che hanno prodotto un’affluenza così bassa. Per coloro che hanno votato, tuttavia, la crisi dello stato è diventata abbastanza grave che a questo punto, è il momento di provare qualcosa di nuovo.

Lascia un commento