La cameriera

Facendo un elegante lavoro di tappezzeria in uno dei film coreani chiave degli ’ anni ’60, lo scrittore-regista IM Sang-soo dimostra un occhio per superfici succulenti ma istinti drammatici abbastanza ridicoli in “ The Housemaida.” Non solo un remake ma un ripensamento all’ingrosso del classico in bianco e nero squilibrato di Kim Ki-Young, questo thriller softcore di fascia alta è succosa da guardare dall’inizio alla finitura esagerata, ma il suo allegro inclinazione della gioia della gioia del Le lezioni superiori si allontanano come un passe curiosamente, un esercizio di lusso in cattiveria a una nota. Tuttavia, la foto dovrebbe essere ben servita da Arthouses Offshore, mentre il suo posto di concorrenza di Cannes aumenterà il profilo dell’Im &#8217 all’estero.

Probabilmente consapevole delle potenziali insidie di rivisitare un capolavoro riconosciuto (Kim ’ S “ HouseMaid, ” riscoperto in una retrospettiva di Pusan del 1997, è regolarmente citato come uno dei migliori film coreani di tutti i tempi), IM ha optato per sovvertire quasi ogni elemento di quel film drammatico del film. Laddove la foto del 1960 era una storia di moralità della classe media su un clan coreano che lottava a pezzi da una sfilata psicotica e sessualmente rapace, il nuovo film rimescola completamente le sue simpatie, mettendo il suo melodramma tra una covata di ricche vipers che non pensano a nulla di usare e Abuso della giovane donna ingenua che assumono per cucinare e pulire.

Sarebbe Euny (Jeon Do-yeon), che è stato portato dalla governante anziana Byung-Sik (Youn Yuh-Jung) per lavorare per Hoon (Lee Jung-Jae), un maestro bello come la sua tenuta, e La sua moglie molto carina, molto incinta Hera (Seo Woo). Sappiamo poco di Euny quando arriva e impariamo poco di più alla fine, ma sembra sinceramente se vagamente ben intenzionata, colpendo un caloroso rapporto con la giovane figlia della coppia. E a differenza della cameriera originale interpretata da Lee Eun-Sim (le cui buffonate per il lupo di casa hanno fatto urlare AUDS “ Uccidi la cagna!” Sullo schermo), Euny di Jeon è una vittima passiva se ricettiva quando Hoon la sorprende nei suoi quartieri una sera e la ordina di eseguire uno dei due atti di Fellatio simulato.

Mentre c’erano in vista una bottiglia di veleno di topo, “ The HouseMaid ” Strizza l’occhio spesso e consapevolmente alla sua fonte, in particolare nel suo primo tempo avvincente: Hoon, come la sua controparte precedente, è un pianista abile e come nell’originale, la cameriera rimane incinta, a quel punto la relazione diventa nota a tutti.

È qui che i due film partono dell’azienda. Laddove l’originale ha trattato la Dalliance del marito di Kim come il fallimento di un uomo moralmente retto, il film dell’Im. #8217; S Madre (Park Ji-Young, assomigliando più a una sorella maggiore), che adotta un approccio mercenario per sbarazzarsi di Euny.

“ Ecco come questa famiglia risolve i problemi, ” Byung-Sik osserva, spiegando quasi l’intero “ The HouseMaid ’ S ” sottotesto anti-ricco, che equivale a sparare a pesce in una canna molto costosa. Morphing da una satira seccamente divertente di costumi di crosta superiore a un attacco sprezzante ai suoi personaggi volontariamente poco profondi, la foto si sente stranamente datata, persino retrograda, soprattutto rispetto a Kim ’ s ancora vitale originale. (Questo potrebbe essere impostato in qualsiasi epoca; quando Euny si lamenta che i suoi padroni hanno confiscato il suo cellulare, sembra un riconoscimento superficiale dell’impostazione attuale.)

Uno dei più proteani delle thesps coreane, Jeon svanisce in modo simpatico in un personaggio marcatamente meno ricco dei suoi ruoli in foto come “ Secret Sunshine ” e “ mio caro nemico, ” mentre era giovane (che è apparso anche in im ’ s “ The President Last Bang ” e “ una buona avvocata della moglie ”) fornisce gusto e nucleo come il alcolica Mrs. Danvers simile a Danvers che rimprovera e console Euny.

Il migliore in spettacolo è il design di produzione; La foto è stata scattata su un set di 2.300 piedi quadrati (il più grande nella storia della produzione coreana), tutti i controsoffitti a marmo nero luccicanti e le vasche da bagno in porcellana bianca, meglio essere macchiati ad arte con sangue quando arriva il momento chiave. Lee Hyung-Deok ’ s Lensing è eccezionale, spesso in due il telaio widescreen con un effetto fine.

Lascia un commento