La “bellezza” di Belloccio solleva un argomento permaloso

Dopo aver affrontato le spinose questioni relative alla chiesa, allo stato e alle forze repressive in Italia per più di 40 anni, Marco Bellocchio non è in procinto di fuoriuscire. Il prossimo film del regista, che si intitola “ La Bella Addormentata ” (Bellezza addormentata), è stato ispirato dalla custodia da destra a dieta di Eluana Englaro, in cui una donna ha trascorso 17 anni in uno stato vegetativo prima che suo padre, in seguito a una battaglia legale di 10 anni, fosse in grado di fare il suo mangime.

L’incidente ha scatenato una controversia locale simile al caso Terri Schiavo nell’U.S.: Gli ultimi sei giorni prima della morte clinica della morte di Englaro hanno diviso l’Italia, infastidito dal Vaticano e ha spinto una crisi politica nel 2009, quando il primo ministro Silvio Berlusconi ha cercato di annullare i migliori giudici del paese emettendo un decreto speciale eliminando i medici dal fermare la sua alimentazione, solo per avere il presidente italiano Giorgio Napolitano di firmarlo.

“ La sua vita era finita dopo 17 anni, ma per me era già morta molto prima, ” dice Bellocchio, che ha sviluppato e accantonato almeno altri due progetti prima di identificarlo come il suo prossimo film (uno, intitolato “ La Monaca Di Monza, ” ha acceso una suora trasgressiva del 17 ° secolo). Il ritardo gli ha dato la prospettiva, dice: “ Durante il caso Englaro, ho immediatamente pensato di fare un film; Ma ora, dopo un periodo di tempo, sento davvero un coinvolgimento più profondo con il progetto.”

Per quanto riguarda il suo approccio all’argomento sensibile, Belloccio rivela che la sua chiave per rappresentare il dramma di Englaro sarà a “ lasciarlo in background e avere tre trame immaginarie per fornire un contrappunto.”

Un thread, che dà al film il suo titolo, coinvolge una star del cinema del passato che mantiene viva la sua bellissima figlia artificialmente nella loro casa. Un altro descrive una determinata lotta del dottore contro il desiderio di morte di una giovane donna suicidaria.

Queste narrazioni intersecanti stabiliranno situazioni in cui il “ combattere per impedire a qualcuno di morire ha uno scopo, e un significato totalmente diverso da coloro che combattono per non tirare la spina su Eluana, ” Dice Bellocco.

Prolifico scriba italiana Stefano Rulli, che ha collaborato con Bellocchio più volte prima, e la giovane romanziere Veronica Raimo sta co-autore della sceneggiatura con l’Helmer.

Cattleya, la teghinga di Roma in cui la Universal detiene una partecipazione, sta producendo. La foto viene montata come un probabile coprod in Italia-France, con il normale sostenitore di Bellocchio, RAI Cinema, che probabilmente si imbarcherà come distributore Italo. Inserisci in corso, con piani per iniziare le riprese in Italia all’inizio del prossimo anno.

“ Le storie sono molto forti e non schematiche, ” dice Cattleya Topper Riccardo Tozzi, che aggiunge che non è nervoso per l’argomento. “ Marco è in un momento di grazia. Volevo lavorare con lui da anni.”

<< Anteprima di ritorno all’autunno festival

Lascia un commento