L’agenzia si attenua su n. Produttori di Zelanda

I produttori televisivi di Kiwi hanno vinto una concessione per l’agenzia di finanziamento del governo in Nuova Zelanda in onda per ridurre le richieste di recupero.

Regole in vigore dal 1 ° aprile Una lunga campagna da parte dei produttori i cui budget di produzione sono fortemente sovvenzionati dalla Nuova Zelanda in onda, le cui sovvenzioni ammontavano a $ 70 milioni della Nuova Zelanda ($ 52.2 milioni) l’anno scorso.

Industria Org La produzione e lo sviluppo dello schermo Assn. (Spada) ha detto un alto recupero — In genere la NZ in onda ha preso il 75% delle entrate dai programmi TV che vendono — significava che le vendite non valevano lo sforzo per i produttori di programmi.

I produttori si sono lamentati del fatto che la vecchia politica faceva parte del motivo per cui le vendite all’estero per la Nuova Zelanda sono state minime.

Le regole modificate hanno vinto ’ t Apri qualsiasi miniera d’oro, ma facilitano le vendite di contenuti alle piattaforme di televisione per telefoni e Internet (IPTV) in crescita.

In base agli accordi, i produttori mantengono tutte le entrate per progetti che ricevono meno sussidi inferiori a $ 149.134.

Manterranno il 75% delle entrate da progetti con sussidi più grandi. Una volta che il sussidio è completamente recuperato, la quota del produttore aumenta al 90%, con Nzoa che scende al 10%.

Il finanziatore aveva resistito al cambiamento, ma Spada aveva fatto pressioni sui suoi padroni politici, che vedono l’industria della produzione come un futuro settore della crescita.

L’amministratore delegato di Spada Penelope Borland ha affermato che il cambiamento rafforzerebbe il valore economico e culturale del settore della produzione dello schermo e il settore creativo nel suo insieme.

Lascia un commento