Koelmel accusato

Berlino — Il dirigente di Kinowelt Michael Koelmel è stato accusato di 15 conteggi di appropriazione indebita lunedì in relazione all’insolvenza del 2001 della società di distribuzione/produzione che ha fondato con il fratello Rainer.

Sebbene i fratelli siano riusciti a risorgere Kinowelt l’anno scorso, i pubblici ministeri hanno indagato sulle attività di Michael Koelmel, quasi deragliando i fratelli ’ Offerta di acquisizione da 32 milioni di dollari per la società insolvente l’anno scorso.

L’ufficio del procuratore distrettuale di Monaco sostiene che Koelmel ha appropriatamente appropriato E25 milioni ($ 32 milioni) e ha impedito il procedimento di insolvenza.

Koelmel ha negato il comando e ha detto che sarà trovato innocente se il caso andrà al processo. “ se le spese fossero vere, i creditori di Kinowelt non avrebbero mai accettato la nostra offerta di riacquistare la società.”

$ 19 milioni di domande

La spinta principale dei pubblici ministeri ’ Caso contro Koelmel ruota circa $ 19 milioni, sostengono Koelmel trasferito illegalmente da Kinowelt ai fratelli ’ Business per i diritti sportivi, Sportwelt, prima del fallimento di Kinowelt.

Secondo un insider di Kinowelt, i rapporti commerciali prima del fallimento sono dannosi in entrambi i casi: “ Da un lato, hanno dovuto pagare le bollette, ma tutti i pagamenti effettuati prima dell’insolvenza sembrano sospetti per i pubblici ministeri.”

Kinowelt, che è cresciuto massicciamente durante il periodo di massimo orario di Neuer Markt, ha iniziato a crollare dopo che un numero di importanti investimenti per i diritti di film e sport non è riuscito a realizzare un profitto.

I Koelmels hanno spostato il quartier generale di Kinowelt da Monaco a Lipsia lo scorso anno dopo aver riacquistato le attività principali della società — che includono divisioni di distribuzione teatrale e domestica, nonché un’unità di produzione — Con l’aiuto della banca di proprietà statale locale Sparkasse Lipsia.

Lascia un commento